Stampa

Parrocchia "Santa Maria Maddalena"

Gavatigozzi (CR)

 

L'Abbazia

 

Gavatigozzi smalLa data di fondazione di questa abbazia risale al 10 marzo 1231 per il Bedini, che sicuramente riprende lo Janauschek e la Fraccaro riporta anche le date proposte da altri storici, che vanno dal 1230 al 1277, in località a sei Km a ovest di Cremona, che ancor oggi è chiamata Cava Tigozzi. Il Bedini è l’unico a ricordare che la colonia di monaci cistercensi ivi insediata, proveniente da Cerreto, andò a sostituire una di canonici regolari, per assicurare sopravvivenza e continuità ad un monastero già costituito quindi, che sicuramente aveva una scarsa dotazione di proprietà e redditi.

L’abbazia è citata in mi documento del 26 giugno 1233, che riporta il nome del suo primo abate, a nome Bellotto, il quale accordò al comune di Soncino il passaggio di un acquedotto su un fondo del monastero detto Cerreto-Zermignano.

L’unica altra notizia che si ha del monastero è che nel 1497 entrò a far parte della Provincia Lombarda della Congregazione Italiana di San Bernardo, e nel 1641 era tassato per quattro ducati in occasione delle Visite Regolari. Fu sicuramente soppressa nel 1799 e oggi nulla rimane, sia della chiesa che del monastero, che dovevano già essere in pessimo stato al momento della soppressione.