Home
PDF Stampa
Scritto da Administrator   

n° 46 Sabato 12 Novembre 2016

 

EDITORIALE

Ruolo dei padrini e dei “testimoni”

La legge della Chiesa prevede un solo padrino e una sola madrina per il Battesimo (non due padrini o due madrine) e un solo padrino o una sola madrina per la Confermazione. Il padrinato esprime la partecipazione del popolo di Dio alla crescita spirituale dei fedeli, designando alcuni rappresentanti per un accompagnamento più personalizzato. La scelta del padrino e della madrina va fatta curando che sia persona matura nella fede, rappresentativa della comunità, approvata dal parroco, capace di accompagnare il candidato nel cammino della vita cristiana. Quando la persona che si desidera designare come padrino o madrina manca di qualcuno dei requisiti necessari, tale persona può essere designata come testimone. Per i testimoni il vescovo Mons. Sanguinetti, con un decreto, ha dato queste indicazioni:

 ▪ abbiano una chiara visione del sacramento e un atteggiamento positivo nei confronti della fede cristiana;

 ▪ nel Battesimo e nella Cresima si impegnino ugualmente ad accompagnare i genitori nel compito educativo  di crescita nella fede dei figli.

 ▪ nella Cresima i testimoni accompagnano i cresimandi al rito della crismazione, senza tuttavia imporre le mani sulla loro spalla;

 ▪ siano illuminati, come i padrini, attraverso colloqui previ col Parroco, sul significato della presenza di un cristiano adulto accanto al battezzato o cresimato, per la sua crescita nella fede.                                                         

       D.D.

 

RAGGI DI SOLE

 EHILÀ, DOVE TE NE VAI?

PESCIOLINO-D'ORO-11122016C’era una volta un pesciolino d’oro, che un bel giorno prese i suoi sette talenti e guizzò lontano, a cercare fortuna. Non era arrivato tanto lontano che incontrò un’anguilla, che gli disse: «Psst, ehilà compare, dove te ne vai?». «Me ne vado in cerca di fortuna», rispose fieramente il pesciolino d’oro. «Sei arrivato al punto giusto», disse l’anguilla. «Per soli quattro talenti ti puoi comprare questa magnifica e velocissima pinna, grazie alla quale puoi viaggiare a velocità doppia». «Oh, è un ottimo affare», disse estasiato il pesciolino d’oro. Pagò, prese la pinna e nuotò via più velocemente di prima. Arrivò ben presto dalle parti di una grossa seppia, che lo chiamò. «Ehilà, compare, dove te ne vai?» «Sono partito in cerca di fortuna», rispose il pesciolino d’oro. «L’hai trovata, figliolo», disse la seppia. «Per un prezzo stracciato ti posso vendere questa elica, così viaggerai ancora più in fretta». Il pesciolino d’oro comprò l’elica con il denaro che gli era rimasto e ripartì a velocità doppia. Arrivò ben presto davanti a un grosso squalo, che lo salutò.  «Ehilà, compare, dove te ne vai?». «Sono in cerca di fortuna», rispose il pesciolino d’oro. «L’hai trovata. Prendi questa comoda scorciatoia», disse lo squalo indicando la sua gola spalancata, «così guadagnerai un sacco di tempo». «Oh, grazie mille!», esclamò il pesciolino d’oro e si infilò nelle fauci dello squalo, dove venne comodamente digerito. Chi non sa bene che cosa vuole, finisce,molto facilmente, dove non avrebbe voluto. E noi, amici, dove ce ne andiamo? È troppo rischioso vagabondare “in cerca di fortuna”. Ne seppe qualcosa il “pesciolino d’oro”. … Senza una meta prestabilita non si arriva da nessuna parte. Si può gironzolare a vuoto o finire in un vicolo cieco. In un suo famoso brano musicale, Claudio Chieffo cantava: «…. Cammina l’uomo, quando sa bene dove andare….». Qual è la nostra meta? Verso quale traguardo muoviamo i nostri passi? Ce lo ricorda il sapiente Pio X nel suo sempre valido catechismo: “Dio ci ha creati per conoscerlo, amarlo e servirlo in questa vita, per goderlo poi nell’altra in Paradiso”. È l’unica strada sicura verso la Patria. Adatta per tutti.

                                                Don Paolo Piras

 

I FATTI DELLA SETTIMANA

 ■ La Missione deve continuare

MISSIONARI-E-VESCOVO-2016Pochi dubbi tra i componenti del Consiglio Parrocchiale di S. Maria Maddalena riunitosi sotto la presidenza del parroco don Domenico e alla presenza di don Davide: L’appena conclusa Missione Interparrocchiale cittadina deve continuare. Svoltasi dal 9 al 23 ottobre con l’eccezionale apertura in quelle due settimane della Porta Santa, l’esperienza della Missione è stato oggetto di approfondimento nel corso del quale sono stati messi in evidenza nei diversi interventi i molti aspetti positivi senza tuttavia tacere di quelli meno convincenti. Al di là dell’analisi di ciò che è stato, che proprio per essere stato è di per sé positivo, tutti i presenti sono convenuti – come detto – che la Missione debba continuare, che non debba essere stata un episodio ma la base per proseguire e migliorare la vita cristiana dei praticanti nel doveroso impegno di evangelizzazione, anche attraverso la loro credibile testimonianza, ai lontani, agli scettici, agli indifferenti e ai nemici del cristianesimo. Grande attenzione, è stato affermato, dovrà essere rivolta alla prosecuzione e allo sviluppo dei Centri di Ascolto valutati positivamente e abbastanza partecipati mentre è stato rilevato che, per motivi diversi, gli incontri con gruppi e categorie hanno avuto alti e bassi. Positiva anche la collaborazione tra gli attivisti delle due parrocchie cittadine. Lo sforzo maggiore, per proseguire la Missione, dovrà essere rivolto verso le famiglie, ad iniziare da quelle più giovani, e alle coppie e alla loro prole, da seguire negli anni attraverso le tappe del catechismo, dal battesimo alla prima confessione, della prima comunione alle cresime. E a sottolineare ciò, cioè dell’attenzione che dovrà essere rivolta alla famiglia, è stata avanzata l’ipotesi della realizzazione di una statua, raffigurante la Sacra Famiglia, da collocarsi in una piazza dell’Isola (magari sullo stesso sagrato della chiesa di S.Maria Maddalena). Naturalmente grande impegno dovrà anche focalizzarsi anche sui giovani, per i quali, anche per la presenza del giovane viceparroco don Davide, si sono gettate le basi, durante la Missione, per la costituzione di un bel gruppo, logisticamente avente come punto di riferimento i nuovi locali dell’Oratorio di via Balbo. Sulla facciata della chiesa di Santa Maria Maddalena, è stato proposto che venga apposta una targa-ricordo della Porta Santa aperta eccezionalmente a La Maddalena nell’Anno Santo 2016, anno della Missione Vincenziana.  

                       Claudio Ronchi

■ Oratorio Open

FESTA ORATORIO 2016Siamo pronti! L’Oratorio ha aperto e sta iniziando le sue attività. L’oratorio è un luogo familiare; un luogo d’incontro e di crescita; un luogo di gioco, di ascolto, di formazione, di preghiera…un luogo dove poter crescere insieme. I primi destinatari sono tutti i cittadini, ma in modo particolare si ha un occhio di riguardo verso i bambini, i ragazzi, i giovani e le famiglie. È ripreso il cammino di iniziazione cristiana (Catechismo) per tutti i bambini e i ragazzi delle scuole elementari e medie. L’Oratorio inoltre sarà aperto per loro tutti i sabati pomeriggio da qui fino a Natale, per attività ludico – ricreative dalle ore 16,30 fino alle 18,30; l’invito è esteso anche a tutti i bambini che hanno compiuto i sei anni. Si svolgeranno incontri e momenti di comunione per tutti gli adolescenti e i giovani che vogliono farne parte. Ci saranno incontri per le famiglie, piccola Chiesa domestica; nella nostra diocesi l’anno pastorale sarà incentrato sulla Famiglia e proprio per questo che anche la nostra parrocchia vuole mettersi a servizio di tutte le famiglie, iniziando con l’ascolto, con momenti di dialogo, confronto e di comunione. Se mi domandate a cosa serve l’Oratorio vi rispondo con le parole di San Giovanni Bosco, a cui è dedicato il nostro Oratorio “Buoni Cristiani e Onesti Cittadini!” Naturalmente come diceva sempre il nostro Santo “Ci vuole un intero villaggio per far crescere un bambino”; una convinzione che è il nostro punto di partenza, solo insieme possiamo crescere. Questi sono solo piccoli avvisi per dirvi che l’Oratorio è aperto! Inizia! Sicuramente tante cose sono da fare, da progettare; ci verranno in mente e le faremo se camminiamo insieme.

Nessuno si senta escluso da questo Oratorio. Per qualunque informazione potete contattarmi.

                       Don Davide Mela

 

■ Comunità Neocatecumenale

La 1° Comunità Neocatecumenale di La Maddalena, nei giorni dal 3 al 6 novembre, presso l’Hotel Airone di Baja Sardinia, ha vissuto la prima tappa fondamentale del Cammino di fede che da qualche anno ha iniziato nella Chiesa e con la Chiesa. Guidati dall’equipe di catechisti e dai sacerdoti Don Domenico e Don Davide, insieme a Don Uccio, parroco di Ozieri, la comunità maddalenina ha cominciato a riscoprire l’essenza del Cristianesimo. Attraverso celebrazioni e liturgie ha rivissuto la prima parte del Battesimo, ricevuto per grazia della Chiesa in giovanissima età, e che, ora, da adulti ne sta riscoprendo il valore e l’importanza. Il Cammino Neocatecumenale è un cammino di conversione che aiuta ognuno di noi a vivere la vita più semplicemente riconoscendo i doni e le grazie di Dio e ad avere maggior consapevolezza dell’amore infinito che il Signore ha per tutti i suoi figli.

                                  Simone Sotgiu

 

■ Cellule di Evangelizzazione Parrocchiali della Maddalena

Nel pomeriggio del 4 novembre u.s. si è dato inizio per l’anno 2016 – 2017 presso la chiesa di Due Strade con l’adorazione del Santissimo e la Santa Messa, all’impegno delle cellule parrocchiali di Evangelizzazione della nostra isola, l’unica in Sardegna. L’attuale gruppo di Cellule che si è costituito alla Maddalena già da molti anni, ha alla base l’adorazione quale strumento per intraprendere la trasformazione dalla pastorale ordinaria in una pastorale missionaria per la nostra chiesa nel cammino di crescita della carità fraterna nello spirito di comunione. Nella cellula si fa l’esperienza di una comunità di mediazione. Infatti, essa si trova tra una piccola comunità che è la famiglia e una grande comunità che è la parrocchia. Tutti quelli che fossero interessati a conoscere il gruppo e partecipare agli incontri, possono rivolgersi al parroco per tutte le informazioni. Solo attraverso la preghiera comunitaria avviene la crescita dello spirito di Dio in noi. Il sito www.cellule-evangelizzazione.org contiene l’elenco ed i riferimenti per conoscere ed entrare in contatto con le parrocchie che hanno adottato il metodo in Italia.        

                              Antonio Pengo

 

 

■ Calcio CSI

Ottima vittoria fuori casa della squadra Santo Stefano che sabato ha espugnato il campo di Monti con due reti segnate rispettivamente da Bevilacqua e Carente. Sabato prossimo 12 novembre la squadra della nostra Parrocchia incontrerà alle ore 15,00 presso il Campo Delfino il Siniscola.    

                 Tore D’Apice

 

 

Avvisi

Parrocchia Santa Maria Maddalena

 1) Domenica 13 novembre

* Giornata del Ringraziamento

* Ore 18.00: chiusura della Porta Santa nella basilica di San Simplicio ad Olbia.

 2) Sabato 19 novembre

* Ore 17.30: chiusura della Porta Santa nella con-cattedrale di Castelsardo.

 3) Domenica 20 novembre

* Ore 18.00: chiusura della Porta Santa nella Cattedrale di Tempio e conclusione dell’Anno Santo della Misericordia.

* Giornata di sensibilizzazione per il sostentamento del clero.

4) Martedì 22 novembre

* Solennità di Cristo Re dell’universo.

* Ore 18.00, nella chiesa di Santa Maria Maddalena: Messa cantata in onore di Santa Cecilia patrona della musica e concerto dei cori parrocchiali e delle bande cittadine.

 

 

 

Avvisi

Parrocchia Agonia di N.S.G.C. – Moneta

 1.Domenica 13 novembre

Ore 18.00 – salone delle conferenze: film “Faustyna” sulla vita di santa Faustina Kowalska.

 2.Mercoledì 16 novembre

Ore 18.15 – incontro con i genitori dei bambini che si preparano alla Prima Comunione.

 3.Venerdì 18 novembre

Ore 18.15 - incontro con i genitori dei bambini che si preparano alla Prima Confessione.

 4.Domenica 20 novembre

Solennità di Cristo Re dell’Universo. Chiusura del Giubileo della Misericordia. Giornata di sensibilizzazione per il sostentamento del clero. 

LOCANDINA-ATTIVITA-ORATORIO

 

Il Bollettino è consultabile anche sul sito:

http://www.lamaddalenadontbeafraid.it

e sulla pagina facebook:

http://www.facebook.co/Parrocchiasantamariamaddalena.it

 
Copyright © 2017 parrocchia mariamaddalena. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.