Home
PDF Stampa
Scritto da Administrator   

n° 29 Sabato 16 Luglio 2016

EDITORIALE

LA FESTA DELLA PATRONA PROLUNGA LA PASQUA

IMMAGINETTE-S.M.M.--1607201Venerdì 22 luglio é la festa di Santa Maria Maddalena, “dalla quale la nostra Isola prende il nome”. Festa solenne, alla cui preparazione si dedica un gruppo di volontari cinquantenni, il Comitato Festeggiamenti classe 66. La preparazione si intensifica nei nove giorni prima della festa con speciali preghiere e predicazioni e con altre manifestazioni di carattere artistico, sportivo, culturale che fanno da cornice. In piazza Comando si allestiscono le bancarelle non solo per l’arrivo dei turisti ma anche perché tanti nostri parenti, amici, e maddalenini che risiedono fuori, arrivano per Santa Maria Maddalena. Il giorno della festa vede la presenza del Vescovo diocesano, spesso di altri vescovi e sacerdoti. La Messa solenne è celebrata nel piazzale della chiesa. Segue la caratteristica processione a mare con lo spettacolo dei fuochi artificiali in onore della Santa. Sorge una domanda: per i cristiani la festa più importante è la Pasqua, come si concilia con la festa della Santa Patrona? La Pasqua è il centro di tutto l’anno liturgico, rende presente la vittoria di Cristo sul peccato e sulla morte e dalla Pasqua scaturiscono tutti i giorni santi. Celebrando la solennità di Santa Maria Maddalena come Patrona, la comunità cristiana maddalenina proclama la Pasqua del suo Signore. Vede i segni della Pasqua di Cristo in Maria Maddalena liberata dal male, coraggiosa nel seguire e servire il Cristo, fedele sotto la croce, prima testimone e annunciatrice del Cristo risorto. La festa patronale non è dunque un contraltare della Pasqua ma un suo prolungamento e manifestazione. Lo sarà pienamente se la devozione alla Santa porterà nei devoti frutti di conversione dal peccato, di condivisione dei beni, di vicinanza a chi soffre, di coraggio nel professare e diffondere la fede in Cristo. Anche le manifestazioni esteriori di socializzazione, di cultura, di arte, di sano divertimento che accompagnano la festa e che il Comitato promuove, possono essere espressioni della gioia pasquale. Nell’incontro con Cristo risorto tutto ciò che è autenticamente umano viene esaltato, profumato.

                        D.D.

 

 RAGGI DI SOLE

PUNTI DI VISTA

COPPIA-FIDANZATI-16072016“Due uomini erano amici fin da bambini e fra loro c'era un rapporto forte e profondo. Erano cresciuti passando quasi tutto il loro tempo libero assieme. Quando si erano sposati, avevano costruito le loro case una davanti all'altra, separate solo da un sentiero, nessuno steccato. Così per molti anni le loro due famiglie andarono d'amore e d'accordo. Ma un giorno un folletto decise di mettere alla prova la loro straordinaria amicizia. Si mise un mantello speciale, diviso in due a metà, rosso a destra, blu a sinistra. Mentre i due stavano lavorando nei campi, il folletto, camminando sul sentiero, attirò su di sé la loro attenzione. Alla fine del lavoro, uno dei due amici commentò, dicendo all'altro: «Quell'uomo aveva un mantello rosso che era proprio bello». «Era blu», disse l'altro. «No, era rosso». «Non sono stupido! Era blu». Così incominciarono a discutere alzando sempre di più la voce, fino a che finirono per litigare. «Questa è la fine della nostra lunga amicizia!», esclamarono entrambi. A quel punto il folletto ritornò e incominciò a danzare girando lentamente su se stesso davanti ai due litiganti, i quali subito videro entrambi i colori. «Ci hai fatto litigare, sei un nemico! Per tutta la nostra vita siamo stati amici. Hai incominciato una guerra fra noi!» urlarono. «No, non sono stato io a causare il litigio. Avevate ragione entrambi, e avevate torto entrambi. Litigavate perché ognuno ha guardato solo dal suo punto di vista»”. Talvolta sarà forse capitato anche a noi di litigare con qualcuno per difendere la nostra opinione, convinti di avere ragione solo perché abbiamo visto la realtà da una sola angolatura, come se fosse l’unica a garantire tutta la verità. Non è forse più saggio invece ascoltare e valutare attentamente anche gli altri punti di vista diversi dal nostro? Credo sia opportuno non bloccarsi con orgoglio nel proprio giudizio soggettivo, ma piuttosto mettersi anche nei panni degli altri e considerare i fatti e le cose nelle loro differenti sfaccettature. Così possiamo favorire fra noi e con tutti quel dialogo sereno che difende i nostri rapporti vicendevoli dalla malefica zizzania della discordia.              

                  Don Paolo Piras

 

 

I FATTI DELLA SETTIMANA

 ■ Saggio degli allievi della banda musicale oratorio San Domenico Savio Moneta

Sabato 2 Luglio gli allievi della Banda San Domenico Savio si sono esibiti in pubblico, ciascuno di loro ha preparato un pezzo sotto la guida di Barbara Agnello (Direttore della Banda) e del proprio tutor. Tutti molto emozionati per l’evento, hanno dimostrato i progressi fatti durante l’anno….sono stati davvero bravi !!! Noi “veterani” sappiamo bene quanto l’emozione sia  bella,  ma ingannevole….invece loro hanno suonato il loro pezzo  accompagnati al piano da Barbara e hanno ricevuto tanti applausi (…spesso più lunghi del pezzo stesso!!!) dai loro genitori e dalle altre persone che con piacere hanno partecipato alla serata…. Il saggio è stato al tempo stesso un momento semplice ed importante, tutti noi della S.D.S. siamo molto orgogliosi di loro, per gli obiettivi raggiunti e per il loro percorso che ci permette di portare avanti il progetto dei Figli della Banda. La serata breve, ma intensa, è terminata con i saluti di Barbara e di Don Andrea…un nostro grande fan. Una dedica speciale alla nostra Diana che…siamo certi ha applaudito dal cielo… Ora un po' di vacanza, solo per i più piccoli ovviamente…ma poi tutti al lavoro per i futuri impegni della Junior Band. Per i grandi invece, il lavoro prosegue per onorare al meglio la nostra Santa Patrona durante la Processione e per la preparazione per gli altri impegni estivi…..

                             Maria Grazia Macciocu

 

  ■ Festa a Stagnali per la Madonna della pace.

PROCESSIONE-STAGNALI-160720Una festa sempre ben riuscita quella della Madonna della Pace a Stagnali: vuoi per il luogo suggestivo (veramente un’oasi di pace) in mezzo al verde, vuoi per la bellezza rustica della chiesetta, vuoi per il grande impegno del Comitato di Stagnali, fatto sta che ogni anno richiama tanta gente a partecipare. Quest’anno, grazie anche alla coincidenza delle nozze celebrate la settimana prima, arrivando nella piazzetta antistante la Chiesa, il colpo d’occhio era favoloso: bianchi gazebo adornavano e facevano ombra ai posti a sedere, un grande arco di margherite stava di fronte all’altare di granito e vasi di ortensie bianche facevano bella mostra tutt’intorno! In questa atmosfera di bellezza ha avuto inizio la S. Messa, celebrata dal Parroco Don Andrea Domanski e concelebrata da Don Domenico Degortes e da un sacerdote ospite Padre Mauro che fa parte dei Padri Maristi, sacerdoti che sotto la protezione di Maria, svolgono la loro missione dedicandosi a Lei in maniera particolare. Don Andrea ha iniziato la celebrazione dando il benvenuto oltre ai sacerdoti, alle persone che sono accorse per onorare la nostra Madre Celeste in un posto tanto caro sia agli abitanti di Stagnali che a tutti i maddalenini che non mancano mai, ma anche ai tanti turisti che, occasionalmente o volutamente ogni anno si ritrovano in quel luogo per aprire il cuore alla Madonna della Pace. La celebrazione è proseguita in maniera solenne, grazie anche all’animazione del coro San Giovanni Paolo che ha coinvolto l’assemblea ad unirsi in preghiera con lodi festose. E’ stato proprio Padre Mauro a spiegare il Vangelo, non prima di aver scherzosamente detto che si trovava qui a La Maddalena per un periodo di ferie, ma che la Madonna gli aveva giocato un tiro birbone attraverso Don Andrea, facendo preparare a lui l’omelia! “In questa Domenica celebriamo la presenza di Maria sotto il titolo di Madonna della Pace, perché Ella è madre del principe della pace”, E riferendosi al Vangelo di Luca ha proseguito: “Maria la dobbiamo si invocare, ma la dobbiamo anche imitare in questa sua cura materna verso chiunque possa aver bisogno, facendoci così anche noi prossimo e collaborare alla missione della Chiesa di portare la pace nel mondo”. Al termine della Messa, la statua della Madonna addobbata a festa, è stata portata in processione verso il porticciolo, accompagnata dai numerosi presenti, tra preghiere e canti e abbiamo assistito al suggestivo rito della benedizione del mare e delle barche. Ritornati poi davanti alla Chiesa, prima della solenne benedizione, Don Andrea ha ringraziato tutti: i sacerdoti presenti, le suore, il coro e il Comitato di Stagnali, Associazione Borgo di Stagnali facendogli i complimenti per l’organizzazione e per l’addobbo. La Madonna sembrava proprio una sposa! Ha ringraziato tutti coloro che hanno collaborato e tutte le persone presenti che hanno partecipato con fervore a quella bella celebrazione. Al termine come consuetudine, non poteva mancare una gustosa cena che, sotto il cielo stellato di quella bella serata d’estate, ha acquistato un sapore speciale nel condividere e nello stare insieme. I dolci preparati dalle “signore dell’oasi” sono stati molto graditi dai presenti che si sono poi scatenati in balli di gruppo, grazie alla musica di Pasqualino, concludendo così in allegria questa particolare serata in quel di Stagnali.

              Maria Vitiello

 

IL SACERDOTE

 

           Chi sei tu ? … Uomo !

tu, che levi alto

verso il cielo

il memoriale antico ?

Tu che ti fai

incontro vivente

tra finito e infinito ?

 

Son per sempre …

sacerdote !

 

Prima ancor di tutte

le meraviglie

ero di Dio,

suo mistero d’ amore,

il forte virgulto

nel tenero suo cuore …

 

Della sua Mensa,

aperto confine

tra spazio e tempo,

per sempre umile

e felice servitore

son del Figlio amato

l’ indicibile legame

di Consacrazione …

Maddalena Migliore

(Per il 25° Anniversario di sacerdozio di don Andrea e il 51° di don Domenico)

 

■ Condoglianze ai familiari di Stefano Zonca, Vittoria Piredda ved. Spezziga e Antonia Cattari ved. Mannoni che sono tornati alla casa del Padre.

 

Avvisi

Parrocchia Santa Maria Maddalena

 1) Domenica 17 luglio

Ore 19,00 Novena. Giornata dedicata al volontariato.

Predicatore: don Joseph Achkarian.

Tema: Maria Maddalena amica della Madonna

Animazione canti: Coro Trinita.

 2) Lunedì 18 luglio     

Ore 19,00 Novena. Giornata dedicata agli artisti (spettacolo, danza, ecc.).

Predicatore: don Jacek Meczel.

Tema:  Maria Maddalena testimone della Resurrezione.

Animazione canti: Coro “Voci nel Blues”.

* Ore 21,30 Esibizione Coro “Voci nel Blues”.

 3) Martedì 19 luglio    

Ore 19,00 Novena. Giornata dedicata alla famiglia.

Predicatore: don Luigi Iannone.

Tema: Maria Maddalena Apostola degli Apostoli.

Animazione canti: Coro Sacra Famiglia.      

 4) Mercoledì 20 luglio

Ore 19,00 Novena. Giornata dedicata ai lavoratori.

Predicatore: don Andrea Domanski.

Tema: Maria Maddalena testimone di misericordia.

Animazione canti: Coro San Giovanni Paolo II.

 5) Giovedì 21 luglio    

Ore 19,00 Novena. Giornata dedicata agli ammalati.

Predicatore: don Raimondo Satta.

Tema: Maria Maddalena donna per il nostro tempo.

Animazione canti: Coro Madonna Medaglia Miracolosa.

 6) Venerdì 22 luglio    

Solennità di Santa Maria Maddalena, Patrona della parrocchia, della Città e dell’Arcipelago.

Le Messe al mattino come nei giorni festivi.

Ore 21,30: S. Messa solenne in piazza Santa Maria Maddalena, presieduta dal Vescovo di Tempio-Ampurias, S. Ecc. Mons. Sebastiano Sanguinetti e cantata dal Coro folkloristico “Città di Ozieri”. Non ci sarà la Messa delle ore 19.00.

Ore 22,30: Processione, con passaggio del simulacro della Santa Patrona all’interno di alcune vie cittadine e successivo imbarco per il consueto corteo sul mare.

Ore 23,30: Spettacolo pirotecnico in onore della Santa Patrona, con sparo dal mare dei tradizionali fuochi d’artificio.

Ore 24,00: Sbarco e rientro in processione verso la chiesa di Santa Maria Maddalena, per la Benedizione ed i saluti finali.

 7) Sabato 23 luglio

* Ore 19.00 Santa Messa in suffragio di Mons. Salvatore Capula.

* Ore 21.30: Nel salone comunale presentazione di un quadro raffigurante Santa Maria Maddalena, dono del Comitato Classe ’65.

In chiesa scoprimento del quadro e benedizione.

* Concerto dell’associazione “Insieme per il domani”.

  Avvisi

Parrocchia Agonia di N. S. G. C. – Moneta

 

1. Martedì 19 luglio

Ore 19.15 - incontro del direttivo dell'Oratorio.

 2. Mercoledì 20 luglio

Non ci sara' la S. Messa a Moneta.

 3. Venerdì 22 luglio

Festa di S. Maria Maddalena. La S. Messa alle ore 8.00. Non ci sara' la S. Messa serale.

 4 Domenica 24 luglio

Partenza per la Giornata Mondiale della Gioventu' a Cracovia.

 

Il Bollettino è consultabile anche sul sito:

http://www.lamaddalenadontbeafraid.it

e sulla pagina facebook:

http://www.facebook.co/Parrocchiasantamariamaddalena.it

 
Copyright © 2017 parrocchia mariamaddalena. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.