Home
PDF Stampa
Scritto da Administrator   

n° 276 Sabato 2 Luglio 2016

EDITORIALE

Benvenuti a La Maddalena!

ISOLA-SPARGI-02072016Il benvenuto lo diamo ai turisti e ai visitatori dell’Isola. Quest’anno sono ancora più dell’anno scorso. Sebbene il costo dei biglietti incida sulla visita, vediamo più pullman degli anni passati. Evidentemente le compagnie di navigazione, molto intelligentemente, fanno per essi prezzi speciali. Una volta i turisti venivano, visitavano Caprera e andavano a mangiare a Palau, ora si fermano più a lungo, visitano la chiesa di Santa Maria Maddalena, fanno le foto con la statua di Garibaldi in piazza del Comune. Molti si fermano a mangiare e anche i ristoranti maddalenini hanno migliorato la qualità, la presentazione dei piatti e i prezzi. I turisti sono in gran parte stranieri: tedeschi, francesi, dal Nord Europa. Evidentemente La Maddalena è bella e piace. Lo notiamo anche nel nostro ambiente religioso che è solo una piccola parte del movimento turistico. Nei giorni scorsi è venuto per una breve visita Mons. Cacucci, vescovo di Bari con alcuni suoi collaboratori. I sacerdoti Missionari della Regalità hanno tenuto a La Maddalena il loro consiglio nazionale, concedendosi anche qualche giorno di vacanza. All’Istituto San Vincenzo sono presenti da alcuni giorni un gruppo di ragazzi di Parma dei Fratelli delle Scuole Cristiane. Nel mese di luglio verrà a Moneta, come l’anno scorso, l’arcivescovo di Sassari Mons. Atzei con i seminaristi per un campo scuola, e nel mese di agosto anche l’arcivescovo di Oristano Mons. Sanna con i suoi seminaristi. Verranno gruppi parrocchiali dalla Sardegna e dal continente e saranno alloggiati a Moneta nella Casa per ferie, o all’Istituto S. Vincenzo. E’ la conferma che La Maddalena attira. Anche la pubblicità fa la sua parte, come ad esempio una trasmissione di TV 2000 nel giugno scorso, con interviste e inquadrature panoramiche da La Maddalena. I bei cartelli pubblicitari, mai visti prima, sulla strada da e per Olbia, che attirano l’attenzione e la curiosità come ad esempio: Natura?...La Maddalena! Cultura?...La Maddalena! Storia?...La Maddalena! Anche i pellegrinaggi parrocchiali nelle isole dell’arcipelago (il primo sarà domenica 3 luglio a Lavezzi) con la santa Messa nelle cattedrali del creato aiutano a conoscere e apprezzare la bellezza della natura che ci circonda e insieme a lodare e ringraziare Dio il creatore. Ma la migliore pubblicità la fanno i Maddalenini. “Noblesse oblige” dice un antico proverbio francese che tradotto per noi vuol dire: la bellezza del nostro Arcipelago comporta degli obblighi: decoro, rispetto, professionalità, onestà, comprensione, gentilezza e tutte quelle virtù umane che rendono bella la vita e riposante il tempo delle vacanze.

                                   D.D.

 

RAGGI DI SOLE

LA ZUPPA

LA-ZUPPA-02072016 “In un grande self service una signora anziana prese una grossa ciotola di zuppa, la sistemò sul vassoio e poi, dopo aver pagato, posò il vassoio su un tavolino libero. Appese la borsetta alla sedia e stava per sedersi e degustare la fumante e profumata zuppa quando si accorse di aver dimenticato il cucchiaio. Lasciò tutto e si recò alla cassa dove c'erano le posate. Quando ritornò, vide con sorpresa che il suo posto era occupato da un giovane africano che stava tranquillamente mangiando la sua zuppa. La donna rimase perplessa e indignata. Poi, con un po' di malcelato sussiego, si sedette sulla sedia vicina e affondò il cucchiaio nella zuppa, sotto il naso dell'intruso. Il giovane sorrise e continuò a mangiare. Lei prese una cucchiaiata, anche il giovane ne prese una. Lei pensava: «Che sfrontato! Se solo avessi più coraggio! E' ora di finirla con questi immigrati!». Così ogni volta che lei prendeva una cucchiaiata, l'uomo di fronte a lei, senza fare un minimo cenno, ne prendeva una anche lui. Continuarono fino a che non rimase che una piccola quantità di zuppa e la donna pensò: «Ah, adesso voglio proprio vedere cosa mi dice quando sarà finita». Il giovane le lasciò l'ultima cucchiaiata. Poi si alzò, la salutò educatamente e se ne andò. La donna guardò la sedia, la sua borsa era scomparsa. Un ladro! Era solo un comunissimo ladro! Delusa, arrabbiata, tutta rossa in volto si guardò intorno. Ma il giovane era scomparso senza lasciare traccia. Poi, mentre si guardava intorno, la rabbia si trasformò in confusione e profondo imbarazzo. Sul tavolino accanto, c'era una vassoio senza cucchiaio, con una zuppa che si stava raffreddando. Sulla sedia, appesa come l'aveva lasciata, c'era la sua borsa. Sentì tanta vergogna e capì solo allora che lei aveva sbagliato tavolino e che quel giovane che mangiava una zuppa uguale alla sua l'aveva divisa con lei senza sentirsi indignato, nervoso o superiore, al contrario di lei che aveva sbuffato e addirittura si era sentita ferita nell'orgoglio”.

I pregiudizi sulle persone, soprattutto “straniere”, rovinano i nostri rapporti con gli altri, se diamo per scontato che “certa gente” è meglio evitarla perché non c’è da fidarsi…. Eppure credo sia sempre giusto portare rispetto per tutti, indistintamente, offrendo almeno – anche a chi ci infastidisce – un segno di attenzione, un saluto, una stretta di mano… Anch’io provo disagio con alcune persone un po’ “scomode”, ma il cuore mi ricorda che anch’esse come me sono figlie dello stesso Padre Celeste, che “fa splendere il suo sole sui buoni e sui cattivi e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti” (Matteo 5,45), non distogliendo mai lo sguardo da nessuno e avvolgendo tutti nell’abbraccio della sua misericordia.

   Don Paolo Piras

 

I FATTI DELLA SETTIMANA

 ■ Celebrazione dei Sacramenti dell'Iniziazione cristiana di Dorina Guja Krina

BATTESIMO-DORINA-02072016Sabato, 25 giugno, nella Chiesa Parrocchiale di Moneta, sono stati celebrati i Sacramenti dell'Iniziazione Cristiana di una giovane donna di origine rumena, di nome Dorina; ospite dell'Oasi Serena P. Vico. Ho avuto la gioia di accompagnare Dorina nel percorso di preparazione ai Sacramenti, durato un anno circa. Dorina ha seguito con grande interesse e assiduità gli incontri di catechesi, durante i quali ho cercato di presentarle il messaggio cristiano in tutta la sua bellezza e profondità. Insieme abbiamo approfondito la conoscenza della Parola di Dio e in particolare della persona di Cristo e del suo messaggio di salvezza che si rende attuale oggi per noi, attraverso i Sacramenti, "luogo privilegiato" per incontrare il "Signore Risorto", ed entrare in intima comunione con Lui. Questa esperienza mi ha arricchito molto, è stata molto coinvolgente, perché mi ha stimolato a mettermi in gioco per approfondire ulteriormente la mia fede e soprattutto a testimoniarla con gioia ai miei fratelli. Dorina ha avuto anche altre persone che l' hanno accompagnata nel suo cammino, sostenendola con affetto, amicizia, fiducia e simpatia. Ha trovato un punto di riferimento molto significativo e determinante nella persona di Don Andrea che, nell'imminenza della celebrazione, ha incontrato Dorina per completare la preparazione e verificare la sua idoneità. Inoltre ci sono stati alcuni incontri con i padrini Marina Demuro e Simone Formentin, per preparare al meglio la celebrazione dei tre Sacramenti. Finalmente è arrivato il giorno tanto atteso: Dorina con il suo piccolo Emanuele, circondata dagli ospiti della Comunità Oasi Serena, dal personale, dagli amici, dai padrini e da un'assemblea commossa, è stata accolta nella Chiesa di Dio, tra i canti festosi del coro "San Giovanni Paolo II". E' stata una celebrazione molto suggestiva e toccante. La liturgia del Battesimo e della Cresima è ricca di segni, simboli e gesti molto espressivi, come il rito dell'accoglienza, la sacra unzione con l'olio dei catecumeni, l'acqua, la luce del Cero Pasquale, la veste candida, ecc.... I numerosi fedeli, che vi hanno partecipato, hanno riscoperto la gioia della grazia ricevuta nei Sacramenti del Battesimo, della Cresima e dell'Eucaristia; doni inestimabili del Signore Risorto. Conclusa la Celebrazione Liturgica, c'è stato un momento di festa e di condivisione fraterna, all'insegna della gioia, durante il quale Dorina è stata sommersa da abbracci, manifestazioni di affetto, regali e tante cose buone da gustare. Come sempre i "Monetini" non si smentiscono per la loro proverbiale generosità e spirito di condivisione. Cara Dorina ti auguro di cuore che la gioia e la grazia di questo giorno, siano come un faro che brilla sempre sul cammino della tua vita. Ti affido alla Santissima Vergine Maria, Madre del bell'Amore, affinché vegli sempre su di te e sulle persone a te care.                        

     Suor Letizia

 

Celebrazione cresime sabato 25 giugno 2016

E’ stato amministrato il sacramento della cresima a 16 ragazzi della parrocchia della Madonna Medaglia Miracolosa. Il rito si è svolto nella chiesa di Santa Maria Maddalena ed è stato officiato dal Vescovo Monsignor Sebastiano Sanguinetti, della diocesi di Tempio Ampurias. Hanno concelebrato i parroci Don Domenico, Don Andrea e il vicario Don Giuseppe. L’intera cerimonia si è svolta in un clima raccolto e semplice, l’assemblea era visibilmente commossa e partecipe nell’accompagnare i ragazzi a questo momento, che conclude il processo di iniziazione cristiana e segna l’avvio di un nuovo cammino in cui Gesù Cristo deve essere sempre più presente come persona viva nei nostri cuori. Infatti la Confermazione completa il Battesimo e perfeziona il cristiano. L’imposizione delle mani e l’unzione del Sacro Crisma, l’olio Santo di Cristo, sono i segni efficaci del dono dello Spirito Santo. Il Vescovo Monsignor Sanguinetti ha ringraziato tutti durante la celebrazione: ragazzi, genitori, padrini, catechisti, ma in modo particolare i parroci don Domenico e don Andrea ai quali, dopo l’improvvisa morte di Don Antonello, era stata affidata la guida spirituale della comunità militare. Ha annunciato di intesa con l’Ordinario Militare Monsignor Santo Marcianò, il nuovo collaboratore della Marina Militare per la Parrocchia Militare, il sacerdote Don Joseph Achkarian.  

  Le catechiste

 

■ Consiglio Pastorale dedicato alla Missione Cittadina

Dopo il Consiglio Pastorale congiunto di fine maggio tra quello di Santa Maria Maddalena e quello dell’Agonia di NSGC di Moneta, i rispettivi parroci, don Domenico e don Andrea, in questi giorni si sono incontrati con i loro collaboratori, democraticamente eletti dalle due comunità di fedeli isolane, per continuare a mettere a punto la macchina che nel mese di ottobre dovrà essere sufficientemente rodata per far fronte ad un evento eccezionale quale quello della Missione al Popolo. La Missione, predicata dai Vincenziani, sarà di due settimane, preceduta una settimana prima da una Pre Missione di preparazione, di sensibilizzazione, che terranno suore e laiche missionarie. La prima settimana di Missione vedrà l’attivazione di una decina di Centri d’Ascolto dislocati in varie parti della città, i quali affronteranno i temi relativi a: Perdono in famiglia; Cristianesimo e sofferenza; Famiglia oggi; Chiesa e i profughi; Correzione fraterna, Lavoro e ambiente. Nella seconda settimana di Missione, saranno invece organizzati incontri collettivi con: i giovani, le famiglie, i malati, i commercianti, i medici, gli operatori sanitari, gli operatori dello spettacolo, gli educatori e il volontariato, gli sportivi. I parroci stanno sensibilizzando i fedeli, perché la Missione richiede sia uno sforzo organizzativo che economico. Ci vorrà infatti la collaborazione non solo dei singoli ma anche delle varie associazioni, gruppi, comitati, cori, ecc. presenti nelle variegate realtà parrocchiali. Durante il Consiglio Pastorale di Santa Maria Maddalena si è parlato anche della Catechesi per Adulti che don Domenico predica di mercoledì – trasmessa tramite Radio Arcipelago - che rimarrà fissata nella stessa giornata e dopo la Messa vespertina. Si è parlato anche della Novena per la prossima ricorrenza della festività patronale di Santa Maria Maddalena per la quale il parroco ha annunciato che verrà predicata ogni giorno da uno dei sacerdoti dell’Arcipelago con l’aggiunta di altri dei paesi vicini. Per quanto riguarda il giorno di Santa Maria Maddalena, il 22 luglio, la Messa solenne sarà serale come lo scorso anno. È stato chiesto che sul mezzo che porterà il simulacro della Santa nella Processione a Mare ci sia posto per i ragazzi del Catechismo.

       Claudio Ronchi

 

Per l’Oratorio Settembre è vicino.

AIUTA-ORATORIO-02072016Abbiamo bisogno del tuo aiuto per rendere ancor più accogliente l'oratorio Don Bosco e lanciare progetti per tutti.

Puoi fare tanto anche preparando un dolce, acquistandone uno oppure lasciando una piccola donazione. Grazie sin d'ora perché ti preoccupi di partecipare alle opere di carità. L'oratorio è anche casa tua.                             

             La Direzione

 

■ I libri di don Antonello all’oratorio

Le sorelle di don Antonello Tumminello vengono ogni tanto a La Maddalena richiamate dalla sua tomba che hanno voluto nel nostro cimitero interpretando l’animo del fratello che spesso parlava loro di La Maddalena come del suo “paradiso terrestre”. Hanno voluto inoltre lasciare alla parrocchia i suoi numerosi e aggiornatissimi libri che abbiamo cominciato a sistemare nell’oratorio S. Giovanni Bosco. Anzi sono venute le stesse sorelle a dare una mano nella sistemazione con la speranza di trovare qualche ricordo o riferimento personale di don Antonello. Intanto si è dotato l’oratorio di una accogliente segreteria. Si sta provvedendo al sistema di antincendio e al rinnovamento dell’assicurazione per i ragazzi dentro e fuori dell’oratorio e per gli altri fruitori Per questo si è sospesa la concessione dell’oratorio per le feste di compleanno ed di altre feste. Sarà anche l’occasione per sapere quanti hanno le chiavi e regolamentarne l’ingresso.

 

Auguri alla signorina Anna Manca che ha compiuto 98 anni.

 

Avvisi

Parrocchia Santa Maria Maddalena

 

1) Domenica 3 luglio

* Mostra del dolce in favore dell’oratorio parrocchiale San Giovanni Bosco

* La Gita - pellegrinaggio all’isola di Lavezzi prevista per questa domenica è stata rinviata, per motivi meteorologici, a sabato 9 luglio.

* Festa dei musei: musei e paesaggi culturali. Anche il museo diocesano prevede una apertura straordinaria di tre ore dalle 21.00 alle 24.00 al prezzo simbolico di un euro.

2) Lunedì 5 luglio

* Incontro degli animatori del campo scuola estivo alle ore 17.00 a Cugnana.

3) Mercoledì 6 luglio

* Santa Messa in cimitero alle ore 15,45 per don Antonello nel terzo mese dalla morte.

* Incontro del Consiglio dell’oratorio alle ore 21.00.

4) Giovedì 7 luglio

* Preghiera per le vocazioni alle ore 18.00.

5) Sabato 9 luglio

* Gita - pellegrinaggio all’isola di Lavezzi con visita al cimitero dei naufraghi e S.Messa presso le rovine dell’antico monastero.

* Santa Messa nella chiesa della Trinita alle ore 17.30.

6) Domenica 10 luglio

* Domenica del mare e dei marittimi.

* Festa della Madonna della Pace a Stagnali.

 

 

Avvisi

Parrocchia Agonia di N. S. G. C. – Moneta

 1.Sabato 2 luglio

Ore 19.00 – S. Messa nella chiesetta di Stella Maris al Villaggio Piras (per tutto il mese di luglio e di agosto)

  1. 2.Giovedì 7 – sabato 9 luglio

Ore 21.30 chiesa di Stagnali – triduo di preparazione alla festa della Madonna della Pace.

  1. 3.Domenica 10 luglio

Festa della Madonna della Pace.

Ore 18.30 – Santa Messa solenne, processione, benedizione del mare e delle barche.

A seguire la cena e intrattenimento musicale.

 

Il Bollettino è consultabile anche sul sito:

http://www.lamaddalenadontbeafraid.it

e sulla pagina facebook:

http://www.facebook.co/Parrocchiasantamariamaddalena.it

 
Copyright © 2017 parrocchia mariamaddalena. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.