Home
PDF Stampa
Scritto da Administrator   

n° 10 Sabato 6 Marzo 2016

EDITORIALE

Cause di nullità di Matrimonio

Papa Francesco, poco prima del secondo Sinodo dei vescovi sulla Famiglia, aveva pubblicato una nuova normativa per accorciare i tempi di definizione delle cause di nullità di matrimonio. Bisogna precisare che la Chiesa non può annullare un matrimonio valido, obbedendo al suo Signore che ha detto “L’uomo non divida quello che Dio ha congiunto”. La Chiesa madre e maestra ha il dovere di custodire la sacralità del matrimonio, considera la famiglia come la via maestra per la comunicazione della fede. Svolge una azione preventiva nei confronti dei futuri sposi con i corsi di preparazione al matrimonio, verificando le intenzioni per assumere le responsabilità. Cerca di accompagnare le giovani coppie nei primi anni del cammino. Esercita un’azione curativa verso le famiglie ferite, con particolare attenzione ai figli. Una pastorale familiare in uscita, va alla ricerca delle persone e delle coppie in crisi. Le persone divorziate e risposate, non devono sentirsi scomunicate ma integrate nei servizi della comunità, anche se non possono fare la Comunione. La Chiesa, ha anche il dovere, sull’esempio del buon Pastore, di accompagnare i fedeli che alla luce di un fallimento vogliono verificare la nullità del proprio matrimonio e così salvaguardare verità e giustizia nella misericordia. Tanti matrimoni apparentemente validi, di fatto sono nulli per esempio quando in partenza si esclude la fedeltà, quando si manifesta la volontà di non avere figli (contraddice la natura del matrimonio cristiano), quando c’è permanenza di una relazione extra-coniugale al tempo delle nozze, in casi di malattia mentale (schizofrenia, patologia di bipolarismo), quando c’è stato inganno nascondendo al partner qualcosa di grave (dipendenza da droga, un grosso debito, una grave pendenza penale, un figlio avuto precedentemente). Gli indizi di nullità devono essere sostenuti da testimonianze e documenti probanti. Di qui le cause di nullità nei tribunali ecclesiastici. Nel passato queste cause duravano qualche decina di anni e comportavano molte spese. Il documento di papa Francesco ha voluto eliminare queste difficoltà. Innanzi tutto la riforma ha eliminato la necessità del doppio processo uno a Cagliari e uno a Roma. Ora c’è solo un processo più breve ed uno ordinario. Quello più breve (quando le due parti sono d’accordo e la nullità appare evidente) è affidato al Vescovo diocesano che istituisce un suo tribunale ecclesiastico. I processi ordinari sono riservati al Tribunale Regionale di Cagliari, la cui sentenza diventa subito esecutiva. La durata dei più brevi va da un mese a tre mesi, quella dei processi ordinari va da un anno a un anno e mezzo, se però sono conflittuali, possono durare tre o quattro anni. Le spese processuali, indipendentemente dal reddito, si aggirano sulle 500 €. Il resto delle spese dei tribunali ecclesiastici è sostenuto dalla Chiesa italiana per oltre l’80 per cento. È sempre garantito il processo gratuito totale alle persone povere.

 

RAGGI DI SOLE

 UN BEL PAIO DI PANTALONI

 JEANS-06032016“Il ragionier Pizzi tornò a casa felice. In una elegante borsa di carta rossa con la coccarda gialla, portava il suo ultimo acquisto: un magnifico paio di pantaloni. Corse in camera per provarli e magari già sfoggiarli con la famiglia a cena. Li indossò e cominciò a rimirarsi allo specchio. Ma il problema che il commesso del negozio aveva abilmente minimizzato si rivelò in tutta la sua cruda evidenza. I pantaloni erano troppo lunghi e lo facevano inciampare. «Una bazzecola» pensò il ragionier Pizzi. «Vivo con tre donne abilissime a cucire: mia moglie, mia figlia e mia suocera. Li darò a una di loro e in un attimo me li accorceranno». Misurò accuratamente e poi scese con i pantaloni in mano. In cucina incontrò la moglie. «Cara, mi dovresti accorciare questi pantaloni di 7 centimetri giusti giusti...». La moglie lo guardò con aria seccata. «Non ho tempo, oggi. In ogni caso non sono la tua serva!».

Il ragioniere non si scoraggiò. In salotto, davanti al televisore, c’era la suocera. «Per favore, mi puoi accorciare di 7 centimetri esatti questi pantaloni?». «Non certo ora! Non posso perdermi la replica di Lost, il mio telefilm preferito, e dopo ho l’incontro con la terza età». Il ragioniere cercò la figlia. La trovò che fingeva di studiare, mentre telefonava al fidanzato. Anche a lei fece la sua richiesta. «Neanche per sogno!» rispose la figlia. «Fra tre giorni ho un esame importantissimo!». Il povero ragioniere piegò i pantaloni e li lasciò su una sedia. Il giorno dopo andò a lavorare in banca con i pantaloni vecchi. La moglie pensò: «Poverino, l’ho trattato male», prese i pantaloni e li accorciò. Un paio d’ore dopo, vedendo i pantaloni sulla sedia, la suocera pensò: «Ci penso io. Meno male che ci sono io in questa casa...». E per sicurezza accorciò i pantaloni di 10 centimetri abbondanti. Dopo un po’, anche la figlia, rincasando, trovò i pantaloni sulla sedia e pensò: «Povero papà, tutti lo ignorano. Glieli accorcio io, i pantaloni. Quanto ha detto? Sette centimetri o diciassette? Facciamo una quindicina...». Tagliò e rifece accuratamente l’orlo. Quando il ragioniere, tutto contento, provò i pantaloni nuovi, scoprì che non gli arrivavano nemmeno al ginocchio”. Il valore di una casa non dipende dal lusso o dalle comodità che possiede, ma dall’amore della famiglia che vi abita e dalla circolazione di affetto che genera premurose gentilezze.

 Don Paolo Piras

 

 

FATTI DELLE ULTIME SETTIMANE

 ■ Stazione quaresimale al Bambino Gesù

INTERNO-CHIESA-BAMBINO-GESULa terza stazione quaresimale, così come preannunciato, ha avuto luogo mercoledì 2 marzo presso la bella chiesetta del Bambino Gesù di Praga. Ha officiato la Santa Messa don Paolo Piras, affiancato da don Domenico Degortes e don Andrea Domanski. Numerosi, nonostante l'inclemenza del tempo, i fedeli provenienti dalle tre parrocchie cittadine. È stato letto il Vangelo dell’incontro di Gesù con la Samaritana. Nel corso dell'omelia don Paolo ha sottolineato l'importanza della preghiera comunitaria vissuta quale momento di riflessione penitenziale. Ha animato la Messa il coro del Bambino Gesù di Praga. Al termine della solenne cerimonia i fedeli hanno devotamente apprezzato la bella statua di Sant'Antonio col Bambino Gesù, esposta sotto il pulpito su un piedistallo. La statua, che giaceva da anni in sagrestia, perchè aveva subito qualche danno, è stata di recente restaurata da alcuni fedeli volontari.             

         (Gianfranco Impagliazzo)

 ■ Giornata Giubilare sacerdotale

Giovedì 3 marzo si è celebrata a Tempio la prima Giornata Giubilare Diocesana per categorie. Hanno cominciato i sacerdoti, perché i pastori devono precedere il gregge verso l’acqua che disseta e che Cristo dona. Sono convenuti da tutta la diocesi, (in quella sera nelle parrocchie non si sono celebrate Messe), alle ore 16.00 nella cattedrale, passando per la Porta Santa. Erano presenti anche una decina di diaconi, alcuni frati cappuccini da altre diocesi per aiutare nelle confessioni e un buon numero di fedeli. Si sono celebrati i Vespri. Dopo la lettura breve è stato esposto il Santissimo Sacramento e sono cominciate le confessioni. È seguita la S. Messa. Nell’omelia il Vescovo ha ricordato l’invito del Signore: “Ritornate a me con tutto il cuore.” Anche noi sacerdoti - ha detto – ministri del perdono, dobbiamo fare esperienza di questo perdono, essere in pace con Dio, con noi stessi e con gli altri, annunciatori e testimoni di misericordia, convinti e contagiosi. Dopo la Messa il Vescovo ha proposto di celebrare la Messa del Crisma a Tempio in cattedrale il mercoledì santo di sera anziché il giovedì mattina, sia per agevolare i sacerdoti impegnati nella preparazione della Messa della cena del Signore, sia per favorire la partecipazione dei fedeli che la sera sono più liberi dal lavoro. Alla fine il Vescovo ha invitato sacerdoti e diaconi a cena in vescovado.      

                            D.D.

 

GRUPPO-MONETA-06032016■ La "Polentata": In una cornice resa ancor più particolare dalle condizioni climatiche, la "Polentata" di Domenica 28 febbraio è stata davvero una bella occasione per stare insieme. Un pranzo organizzato dal Comitato Classe 1966 presso l’oratorio “San Domenico Savio” di Moneta, dove oltre cento "avventori" hanno potuto degustare, dopo un aperitivo di benvenuto, bruschette, polenta, gnocchetti al sugo e salsiccia, tutto accompagnato da bibite e vino; hanno concluso il pranzo gli ottimi dolci preparati dalle sapienti mani delle giovani "cinquantenni" del Comitato, oltre ad un assaggio, a sorpresa, delle apprezzatissime frittelle di Tonino Scanu. A tutti i presenti sono stati offerti il caffè e il digestivo (rigorosamente fatto in casa), mentre in sala si diffondevano le note della musica che ha permesso ai più coraggiosi (ed intonati) di cimentarsi con il karaoke: a “dare il DO” gli stessi aderenti al Comitato, accompagnati poi dagli altri presenti, che si sono alternati al microfono, anche maestralmente guidati dall’amico Umberto Saltalamacchia. Fuori programma, una piccola lotteria che ha divertito tutti i partecipanti. Da parte del Comitato, un sincero ringraziamento ai convenuti, all’Associazione “Oasi Serena” e al Gruppo dell’oratorio “S. Domenico Savio” per la disponibilità delle attrezzature e della struttura, e... un arrivederci, con lo stesso entusiasmo, ai prossimi appuntamenti.  

   (Per il Comitato Gianni Deriu)

 

■ Attività del Comitato classe ’65    (seguito)

La serata del 21 Luglio ha avuto un’emozione in più. Il gruppo di danza “Danz’Arte” diretto dal Rosanna Cossu si è esibito, presso il palco di Piazza Umberto I, con numeri di altissimo livello. Il 21 Luglio il Comitato ’65 ha invece organizzato un altro apprezzatissimo Concerto di una band locale in Piazza Garibaldi. Il 22 Luglio i festeggiamenti per la Santa Maria Maddalena, Santa Patrona di La Maddalena sono stati accompagnati, come tradizione vuole, dall’effettuazione dei fuochi d’artificio, quest’anno veramente strepitosi a dispetto della crisi economica. Il 23 Luglio il Comitato Festeggiamenti Santa Maria Maddalena e Natività Beata Vergine Maria - Classe 1965, pensando di colpire dritto al cuore dei nostalgici appassionati della musica, ha organizzato il Concerto Tributo Battisti. Il 26 Luglio il Comitato ha contribuito alla realizzazione della sfilata di moda organizzata a Spalmatore da Franchina Di Fraia. Apprezzatissimo e seguitissimo il Concerto Donne in Musica durante il quale si sono esibite dotatissime cantanti locali, organizzato il 28 Luglio in Piazza Garibaldi. E il 30 Luglio la Sagra delle Cozze in Piazza Umberto I. Sempre il 30 Luglio, in Piazza Umberto I, il Comitato ha organizzato un concerto di una Band locale. Il 29 Luglio la rappresentazione di “Le Donne nella Grande Guerra” presso il Salone Consiliare. Il giorno 01 agosto 2015, il Comitato Festeggiamenti Santa Maria Maddalena e Natività Beata Vergine Maria - Classe 1965 ha realizzato un concerto di musica classica contemporanea del Maestro Alessandro Martire, musicista di fama internazionale a Cala Gavetta. Il 02 Agosto, a Cala Gavetta, il Maestro Vincenzo La Cava ha dato luogo al concerto delle Voci nel Blues. Il giorno 07 agosto ha avuto luogo il concerto del rapper Salmo. L’08 Agosto, attraverso le vie del Centro Storico Maddalenino, a partire da Cala Gavetta, un tuffo nel Folklore sardo con l’esibizione dei Mamuthones di Mamoiada. A seguire il Concerto delle Voci nel Blues presso il Sagrato della Parrocchia S. Maria Maddalena. Il 09 Agosto il Comitato Classe 1965, ha organizzato il Concerto Tributo Nomadi, alla presenza di un folto pubblico e con la partecipazione di musicisti di grandissimo livello. L’11 Agosto è la volta della Nuttata Isulana, organizzata agli Ex Magazzini Ilva. Il 13 Agosto un evento fra i più attesi dai giovani: il Beach Summer Party, organizzato dal Comitato ’65 nel meraviglioso scenario di Monte d’a Rena. Con la partecipazione di tanti preparatissimi Dj isolani guidati da Luca Alba e del famoso Dj Nazionale Jack Mazzoni. Il 15 Agosto il Concerto Hip Hop Night a Cala Gavetta ha registrato una grande partecipazione di giovani.   

              Pino Salmeri     (continua)

 

Condoglianze ai familiari di Quintino Gabriele Garippa, Germana Danieli ved.  Bianchi, Concetta Di Gennaro ved. Mazzola e Maria Assunta (nota Mariuccia) Campus che sono tornati alla casa del Padre.

 

Avvisi

Parrocchia Santa Maria Maddalena

 1) Domenica 6 marzo

* A Tempio- cattedrale: Giornata giubilare per i cori parrocchiali. Riflessione e confessioni (ore 16.30); S. Messa (ore 18.00)

* Scadono le iscrizioni per il pellegrinaggio a Roma del 17-18 maggio.

 2) Mercoledì 9 marzo

*Stazione quaresimale nella cappella dell’Istituto S.Vincenzo alle ore 17.30.

 3) Venerdì 11 marzo

Ore 17,15 in parrocchia Via Crucis per tutti i ragazzi in catechesi.

 4) Sabato 12 marzo

* A Tempio S. Giuseppe: Giornata giubilare per le confraternite: riflessione e confessioni (ore 16.30); processione per la cattedrale e S. Messa (ore 18.00)

* Ad Olbia – S. Simplicio: Giubileo zonale degli animatori parrocchiali (laici impegnati nella catechesi, liturgia e carità): (ore 10.00).

 5) Domenica 13 marzo

* Terzo anniversario dell’elezione di papa Francesco

* Giornata diocesana dei cresimandi, delle famiglie e padrini (S. Teodoro).

 6) Dal 2 al 10 maggio pellegrinaggio parrocchiale ad Assisi e San Giovanni Rotondo. Per informazioni rivolgersi a Paolo Provenzano al numero 3403596991.

 

 

Avvisi

Parrocchia Agonia di N. S. G.C. - Moneta

 1. Domenica 6 marzo

Ore 18.00 salone delle conferenze film “Faustina” – film biografico sulla vita di suor Faustina Kowalska, mistica polacca che ha ricevuto le rivelazioni di Gesù Misericordioso e diventata l’apostola della Divina Misericordia.

Tempio Pausania - cattedrale: Giornata giubilare per i cori parrocchiali.

 2. Mercoledì 9 marzo

Ore 17.30 stazione quaresimale nella cappella dell’Istituto San Vincenzo.

 3. Venerdì 11 marzo

Ore 21.15 – Adorazione della Croce.

 4. Sabato 12 marzo

– Tempio Pausania: Giornata giubilare per le confraternite

Olbia – San Simplicio ore 10.00: Giubileo zonale degli animatori parrocchiali (laici impegnati nella catechesi, liturgia e carità).

 5. Domenica 13 marzo

San Teodoro: Giornata diocesana dei cresimandi, delle famiglie e padrini.

 

Avvisi

Parrocchia Madonna della Medaglia Miracolosa

 1. Martedì 8 marzo

Olbia Basilica S.Simplicio ore 10,30 Precetto pasquale Direzione Marittima e FF. AA. S.Messa presieduta da S. Ecc. Mons. Sebastiano Sanguinetti.

 2. Mercoledì 9 marzo

Sala Primo Longobardo ore 10,30 Precetto pasquale Marina Militare, FF. AA e Scuole cittadine La Maddalena. S.Messa presieduta da S. Ecc. Mons. Sebastiano Sanguinetti.

 

Il Bollettino è consultabile anche sul sito:

http://www.lamaddalenadontbeafraid.it

e sulla pagina facebook:

http://www.facebook.co/Parrocchiasantamariamaddalena.it

 
Copyright © 2017 parrocchia mariamaddalena. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.