Home
PDF Stampa
Scritto da Administrator   

N°34 Sabato 22 agosto 2015

 

RAGGI DI SOLE

 EVVIVA LA BELLEZZA!

Il grande filosofo Russel, famoso anche per la sua scarsissima avvenenza fisica, incontrò un giorno un’attricetta molto bella, ma notoriamente corta di mente: «Professore, da tempo coltivo un sogno…. poter avere un figlio da lei. Pensi, un bambino con la mia bellezza e con la sua intelligenza!». Russel, divertito, rispose: «E pensi se venisse con la mia bellezza e la sua intelligenza!». Capita a volte di maneggiare una mela che appare bella e appetitosa e scoprire poi – dietro la buccia ben colorita – che dentro è bacata, magari abitata da qualche ospite indesiderato. … Ma c’è anche una bellezza vera, profonda, che non si ferma alle apparenze e traspare fuori come una luce che sboccia dall’intimità del cuore. C’è una bellezza che resiste all’usura del tempo. C’è una bellezza immortale. “La bellezza salverà il mondo”, ha scritto Fëdor Dostoevskj. Si, la Bellezza ci salverà. Perché la Bellezza è Dio, che “ha fatto bella ogni cosa a suo tempo” (Qo 3,11a). E Dio è Amore. E l’Amore è Bellezza. Bellezza che salva. Bontà di Dio, bontà dell’uomo, plasmato ad immagine e somiglianza del suo Creatore. Bontà dell’uomo e della donna. Bellezza dell’uomo e della donna. A questa Bellezza non servono i cosmetici, che esaltano il fascino del corpo mascherandone i difetti. La Bellezza si nutre di “grazia”, si cinge di virtù, che adornano l’anima e decorano il corpo, illuminandolo d’amore. Si, perché la Bontà è il cuore della Bellezza. E la Bellezza è lo splendore della Bontà.                                      

   Don Paolo Piras

 

DALLE PARROCCHIE

 

Pellegrinaggio all’isola di Santa Maria.

Il 15 agosto, solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, il tempo era un po’ fresco e ventoso. Ciò nonostante, circa 150 persone hanno partecipato al pellegrinaggio annuale all’isola di Santa Maria, l’isola dell’arcipelago dedicata alla Madonna e dove si trova una cappellina dell’Assunta costruita negli anni ‘50 da Salvatore Viggiani, per un voto alla Vergine se tornava salvo dalla guerra. Giunti sull’ isola, pochi hanno fatto il bagno a causa del vento un po’ freddo, alcuni hanno visitato il faro di Punta Filetto. Tra i pellegrini c’era anche la signora Gianna Lobrano che da piccola aveva abitato in quel faro perché figlia di fanalista. Alcuni hanno voluto vedere lo stagno, ridotto nelle dimensioni dalla siccità, altri, esplorando la costa, si sono spinti fin presso il Passo degli Asinelli, un piccolo tratto di mare, poco profondo, che gli asinelli potevano attraversare portando i viveri dall’isola di Santa Maria al faro dell’isola di Razzoli. Altri hanno voluto vedere la casa di Benigni. Altri ancora hanno visitato Umberto Monni nella sua casa. Parecchi hanno seguito con lo sguardo un elicottero decollato dall’eliporto presso un hotel di lusso. Alle 17,30 è partita dalla spiaggia la processione verso la cappella dell’Assunta in cima alla collina. Si è fatta una breve sosta presso la casa del pastore, antica casa di Giuseppe Bertoleoni detto anche “re di Tavolara”. Il parroco ha ricordato che quella casa è sorta sulle rovine dell’antico monastero benedettino. All’abate di quel monastero il Papa Innocenzo IV, nel 1243, affidò la missione di togliere la scomunica alla giudicessa di Torres Adelasia che aveva sposato il re Enzo figlio dell’imperatore Federico II. Un fatto che dice l’importanza del monastero, andato poi distrutto, verso il 1500, a causa delle incursioni dei pirati barbareschi. Oggi del monastero rimangono le fondamenta, sulle quali è costruita la casa, il pozzo e l’albero di gelso. Se un domani si potessero fare degli scavi archeologici si potrebbe certo sapere molto di più. La Messa presso la cappellina è stata ben partecipata. C’era un bel gruppo di maddalenini, un folto gruppo di turisti e qualche residente dell’isola. Sono mancati, a causa del vento, quanti negli anni scorsi venivano con la propria barca. Nell’omelia il parroco ha ricordato come la Beata Vergine Assunta in cielo è primizia e immagine della Chiesa, segno per noi di sicura speranza. Lei è, ciò che noi siamo chiamati ad essere. Ha poi invitato a vedere nel creato la potenza e l’amore di Dio, a ringraziarlo, e a custodire “la casa comune” per noi e per le future generazioni. Alla fine della Messa ha invitato tutti a salire sulla punta più alta del’isola, distante pochi metri dalla cappellina, dove Antonio Ogno, anni fa, piantò una croce di ginepro. Da quel punto si può ammirare uno splendido panorama. Si vede l’isola di Razzoli e di Budelli, il porto della Madonna, l’isola de La Presa, quasi attaccata all’isola di Santa Maria, Spargi e in lontananza l’isola di La Maddalena con l’ex villaggio degli Americani. Tornati in barca, l’organizzatore del pellegrinaggio, Pier Luigi Aversano col comandante Gianni Manca e il personale della motobarca Sea Star, hanno offerto i dolci di Vittoria, angurie, bibite, insomma, un aperitivo per favorire la fraternità.

D.D.

 

Seminaristi di Sassari nell’isola.

Più di una persona si sarà accorta che da martedì 18 agosto l’isola della Maddalena é stata invasa (pacificamente!) da un nutrito gruppo di tredici giovani, ovvero i seminaristi dell’ Arcidiocesi di Sassari, che hanno deciso di trascorrere una settimana di formazione e vacanza sotto la guida dell’Arcivescovo, Mons. Paolo Atzei, accompagnati dal rettore del seminario e da due diaconi. Da subito, abbiamo sperimentato la calorosissima accoglienza di don Andrea, che ci ha ospitato nella bella struttura dell’Oasi Serena, occupandosi anche di organizzare quasi ogni tappa del nostro soggiorno qui nell’isola. Ma qualcuno si starà chiedendo quale possa essere il motivo di questo soggiorno! Esso é presto svelato: ogni anno l’arcivescovo vuole trascorrere una settimana a contatto con tutti i giovani in discernimento vocazionale, sia nel seminario minore, prima tappa del cammino verso il sacerdozio, che nel maggiore, dove si svolge la formazione teologica dei vocati. Questi giorni trascorrono animati dalla preghiera e dalla celebrazione Eucaristica, che abbiamo condiviso con le due comunità ecclesiali maddalenine, dagli incontri e colloqui tra i ragazzi e p. Paolo, e ascoltando le edificanti testimonianze di vita dei sacerdoti della diocesi di Tempio: don Domenico, don Andrea, don Antonello e don Matta. Possiamo dire che questi giorni sono stati davvero speciali. Anzitutto per l’accoglienza ricevuta dai sacerdoti e dai fedeli, che ci hanno fatto conoscere e sperimentare la bella realtà ecclesiale che si vive in questa piccola ma bella isola. Una bella coincidenza é stata la presenza dei giovani del gruppo scout proveniente dall’Alsazia, che ci hanno preparato un’ottima cena francese e coi quali abbiamo condiviso la gioia e l’allegria dello stare insieme, partecipando anche alle promesse di alcuni ragazzi. Inoltre siamo rimasti affascinati dal contesto naturalistico e dalle spiagge incantevoli, che abbiamo piacevolmente visitato! Siamo veramente grati al Signore per questi giorni di condivisione e di relax e, mentre chiediamo a tutti i lettori di pregare per noi, anche a nome di p. Paolo vi salutiamo con affetto e speriamo davvero di poter ritornare a trovarvi.

Don Diego Pinna (Rettore del seminario di Sassari)

 

Festa dell'Oratorio "Sacra Famiglia".

 

Anche quest'anno come di consueto, presso l'Oratorio della Sacra Famiglia, il 16 di questo mese si è svolta la festa di fine Agosto, per dare un segno di cordialità alle numerose famiglie di turisti che partecipano alla Santa Messa che viene celebrata ogni domenica da don Paolo Piras, il quale durante l'omelia si è più volte soffermato sull'importanza della fratellanza della condivisione che tutti i Cristiani devono avere verso gli altri fratelli, appartenenti a qualsiasi razza. Purtroppo, come spesso succede, il tempo è stato inclemente e non ha permesso di poter svolgere la festa all'esterno, nel grande cortile dell'Oratorio, per cui tante persone sono andate via. A gustare l'ottima cena, organizzata dal Coro "San Giuseppe" in collaborazione con il responsabile della struttura il Sig. Carlo Bellofatto è rimasto un discreto numero di persone. E' stata molto gradita la presenza del nostro Parroco Don Domenico Degortes.

                                   Graziano Useli

 

Angolo dei lettori

 

Carissimi Nicolino e Maria Rosa eccovi ad una cifra tonda dell’umano tempo: cinquanta anni di matrimonio Un traguardo per molti ma per voi, certamente, solo un punto, un perno, un attimo presente perché tutto il vostro agire ha una fiammella guida che curate, custodite e sempre alimentate per farne il solo scopo della vostra vita. Anche per voi questo tempo è trascorso non senza sofferenza e lo stare bene, preoccupazione e serenità, dubbio e fiducia, amarezza e felicità, ma mai, mai senza amore e senza carità. Carità della quale vi nutrite costantemente perché certi che non si è mai alla meta; ci vuole tempo, coraggio e costanza; sempre pronti a rialzarsi per ricominciare in maniera nuova e più vigorosa, senza arrendersi alla mediocrità e certi di aver fatto il possibile. Questo cammino e questo seppur lento avanzare è il minimo necessario per non credere di essere arrivati e così, di fatto, restare indietro rispetto a se stessi; cosa per voi non trascurabile che, ovviamente, tendete all’eternità. Con il vostro saper ascoltare e restituire amore diffusivo siete stati, siete e sarete guida per chi desidera camminare nell’Amore di Dio. Nell’abbraccio di Gesù abbandonato, nell’accogliere il fratello, nell’unità e nella condivisione date prova viva che si può vicendevolmente apprendere ed insegnare l’amore quello vero, sacro e così confidare successi ed errori; questi ultimi per tentare di correggerli, i primi per confortare e mai per inorgoglire. Grazie Carissimi per la vostra pazienza, comprensione e guida fatti di poca teoria ma tanta pratica che concretizzate nella vita di tutti i giorni e nel passo dopo passo. Grazie per testimoniare che uniti tra noi e con Gesù in mezzo si percorre senza affanno e fino in fondo questo viaggio semplicemente seminando amore nella certezza di essere subito riamati e di riceverne, senza pretesa alcuna ma per grazia, anche il centuplo. Che Dio Padre, Figlio e Santo Spirito, per intercessione di Maria Santissima, faccia sempre risplendere su di voi il suo volto. Con tutti i nostri auguri mirando al prossimo . . . attimo presente.       

 Un focolarino

 

Condoglianze ai familiari di Maria Zizi ved.Secci e Piero Piras che sono tornati alla casa del Padre.

 

 

 

Avvisi

Parrocchia Santa Maria Maddalena

 

1) Domenica 23 agosto

* Mostra del dolce organizzata dal Gruppo di Preghiera Padre Pio.

* Chiude il mercatino di antiquariato per beneficenza.

* Estrazione biglietti della lotteria da parte del Comitato Festeggiamenti, in piazza Umberto I alle ore 23.00.

 

2) Lunedì 24 agosto

Festa di S. Bartolomeo apostolo.

 

3)Mercoledì 26 agosto

Catechesi del mercoledì sull’enciclica di Papa Francesco: Laudato si’.

 

3) Giovedì 27 agosto

S. Messa in onore della Madonna della Medaglia Miracolosa nella cappella dell’Istituto S.Vincenzo alle ore 18.30. Non ci sarà la Messa delle ore 19.00 nella chiesa parrocchiale.

 

5) Sabato 29 agosto

* Pellegrinaggio all’isola di Budelli con partenza dalla chiesa parrocchiale alle ore 14.45. Iscrizioni presso Pier Luigi Aversano o in sacrestia.

* Memoria della Madonna della Guardia con S.Messa alle ore 19.00 presso la cappella a lei dedicata in via Aspromonte. (Proprietà Perrot).

 

6) Domenica 30 agosto

* Mostra del dolce organizzata dal Comitato della Trinita.

 

7) Lunedì 31 agosto

In occasione dell’arrivo, per pochi giorni, nella nostra diocesi, della croce della Giornata Mondiale della Gioventù e del simulacro della Madonna di Loreto, si terrà, ad Olbia, nella parrocchia della Madonna della Salette, alle ore 18.00, una solenne concelebrazione presieduta dal vescovo Mons. Sebastiano Sanguinetti. Specialmente i giovani sono invitati a partecipare. In quel giorno si apriranno le iscrizioni per il viaggio a Cracovia dal 25 luglio al 1° agosto 2016, dove si terrà la Giornata Mondiale della Gioventù.

 

8) Martedì 1° settembre

Giornata per la custodia del creato.

 

9) Rosario itinerante, tutti i martedì alle ore 21,30, presso l’Istituto San Vincenzo.

 

 

 

 

Avvisi

Parrocchia

Madonna della Medaglia Miracolosa

 

Orari S. Messe:

Sabato 22 agosto

Ore 19,30 Chiesa parrocchiale.

 

Domenica 23 agosto

Ore 8,30 Cappella Scuole CEMM

Ore 21,00 Chiesa parrocchiale.

 

 

Avvisi

Parrocchia Agonia di N. S. G. C. – Moneta

 

1 Lunedì 24 agosto

Ore 21.30 nella chiesa di S. M. Maddalena il Gruppo Teatrale dell’Oratorio San Domenico Savio presenta la replica del musical “Madre Teresa” di Michele Paulicelli.

 

 

 

2 Sabato 29 agosto

Ultima S. Messa nella cappella di “Stella Maris” al Vill.Piras.

 

3 Domenica 30 agosto

Inizia la Novena in preparazione alla festa della Natività della B. V. Maria. Domenica dopo la Messa delle ore 10, nei giorni feriali alle ore 18.30.

19° anniversario della morte di don Giuseppe Riva.

 
Copyright © 2017 parrocchia mariamaddalena. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.