Home
PDF Stampa
Scritto da Administrator   

N°23 Sabato 6 Giugno 2015

PRESENZA MISTERIOSA MA REALE.

La vita dell’uomo è popolata di presenze: presenze visibili e vicine come quelle di una madre che veglia sul bimbo che gioca o che riposa; presenze invisibili come quella di due persone che si amano, si pensano e si incontrano al di là della distanza e della lontananza del corpo: presenze che procurano quiete, soddisfazione, sicurezza, e presenze tempestose, sconvolgenti, che incombono come una minaccia…Sul piano dell’esperienza umana più profonda c’è una presenza misteriosa e reale che ispira un ineffabile sentimento di fiducia e di sicurezza, la presenza creatrice di Dio che ci fa esistere, “nel quale viviamo, ci muoviamo ed esistiamo”. La presenza di Dio in mezzo a noi ha assunto nella storia, la forma visibile e tangibile di Gesù, immagine visibile del Dio invisibile. Dopo l’Ascensione che lo sottrae alla sensibile esperienza degli uomini, la presenza di Gesù cambia segno ma non realtà. Egli resta e si dona nel segno del pane spezzato e del vino, nei quali offre il suo corpo in cibo e il suo sangue in bevanda di salvezza e di vita. La solennità del Santissimo Corpo e Sangue del Signore sottolinea questa presenza. La comunità credente lo esprime anche con una processione, la più solenne di tutte, nella quale non si porta una immagine o una statua ma lo stesso Gesù misteriosamente presente nell’ostia consacrata in corpo, sangue, anima e divinità. Per vivere meglio questo mistero quest’anno si propone un ritiro spirituale eucaristico a cura degli Adoratori Missionari dell’Unità. Il tema sarà: “Tre volte corpo di Cristo”, perché chiamiamo corpo di Cristo, il corpo di Gesù, l’Eucaristia e la Chiesa?     

                                                   D. D.

 

RAGGI DI SOLE FARE LA PREDICA

FRATI-06062015Vi riferisco due episodi riportati da P. Bruno Ferrero e Danilo Zanella. “Un giorno, uscendo dal Convento, San Francesco incontrò frate Ginepro. Era un frate semplice e buono e San Francesco gli voleva molto bene. Incontrandolo gli disse: «Frate Ginepro, vieni, andiamo a predicare». «Padre mio» rispose, «sai che ho poca istruzione. Come potrei parlare alla gente?». Ma poiché San Francesco insisteva, frate Ginepro acconsentì. Girarono per tutta la città, pregando in silenzio per tutti coloro che lavoravano nelle botteghe e negli orti. Sorrisero ai bambini, specialmente a quelli più poveri. Scambiarono qualche parola con i più anziani. Accarezzarono i malati. Aiutarono una donna a portare un pesante recipiente pieno d’acqua. Dopo aver attraversato più volte tutta la città, San Francesco disse: «Frate Ginepro, è ora di tornare al convento». «E la nostra predica?». «L’abbiamo fatta…. L’abbiamo fatta» rispose sorridendo il Santo”. “Un vecchietto ateo, non credente, andò da un noto sacerdote. Sperava di essere aiutato a risolvere i suoi problemi di fede. Non riusciva a convincersi che Gesù di Nazareth fosse veramente risorto. Cercava dei segni di questa affermata risurrezione….. Quando entrò nella casa canonica, abitazione del sacerdote, c’era già qualcuno nello studio a colloquio. Il prete intravide il vecchietto in piedi in corridoio e, subito, sorridente andò a porgergli una sedia. Quando l’altro si congedò, il sacerdote fece entrare l’anziano signore. Conosciuto il problema, gli parlò a lungo e, dopo un fitto dialogo, l’anziano da ateo divenne credente, desiderando ritornare alla parola di Dio, ai sacramenti, e alla fiducia nella Madonna. Il sacerdote, soddisfatto ma anche un po’ meravigliato, gli chiese: «Mi dica, del lungo colloquio qual’è stato l’argomento che l’ha convinta che Cristo è veramente risorto e che Dio esiste?». «Il gesto con il quale mi ha offerto la sedia perché non mi stancassi di aspettare», rispose il vecchietto.” Già. La predica più efficace non si dice, si fa. Col buon esempio. La predica migliore si spoglia di parole e si riveste di fatti. E l’eleganza dei fatti è la tenerezza dell’amore.                      

          Don Paolo Piras

 

 

DALLE PARROCCHIE

Festa della SS Trinità.

CARRO-TRINITA'-2015Presso la prima chiesa dell’Isola, i fedeli, numerosi, hanno reso gloria alla SS. Trinità. Il momento culminante è stato la santa Messa, preceduta dalla recita dei vespri e concelebrata dal parroco, da don Antonello, da don Joseph, il predicatore, e da don Alberto. Più tardi è venuto anche don Rino, già cappellano della Marina. Nell’omelia il predicatore ha detto che noi rappresentiamo il Padre celeste come un vecchio dai capelli bianchi. Ma non è proprio così. Dio non è vecchio, i capelli bianchi significano ricchezza di giorni, eternità. Grazie a Cristo Figlio, Figlio unigenito, noi siamo diventati figli adottivi di Dio, eredi di Dio, coeredi di Cristo. I figli di Dio sono guidati dallo Spirito Santo, per cui siamo chiamati a vivere secondo lo Spirito e non secondo il mondo. La Messa è stata cantata dal coro della SS. Trinità. Dopo la Messa si è svolta la breve processione portando a spalle la pesante statua e tra i portatori il novantenne Acciaro. Il Comitato della Trinita ha curato un bell’addobbo floreale, ha procurato i gazebo non solo per i sacerdoti, ma anche per i fedeli, specialmente anziani, con sedie per tutti. Ha voluto che nella Messa si facesse una preghiera particolare per Mimmo Capozzo, morto recentemente, che ha lavorato tanto per la chiesa della Trinita continuando la missione del suocero Nino Lai. Dopo la processione, il Comitato ha offerto la cena per tutti e una bella squadra di uomini e donne era impegnata a cucinare. Si chiedeva il contributo di un biglietto della lotteria. La giornata era bellissima sebbene con un po’ di venticello. Alle 21.00 una bella sorpresa è stata l’arrivo della Filarmonica di Capezzano Monte, oltre quaranta suonatori che in fila, suonando i loro strumenti e preceduti dal loro stendardo, giungevano alla chiesa della Trinita. Il giorno prima avevano eseguito uno splendido concerto nella aula magna della Marina, Primo Longobardo. Anche alla Trinita hanno eseguito alcuni bei brani del loro ricco repertorio. Dopo l’esecuzione il Comitato ha offerto loro la cena. Il tutto si è concluso con l’estrazione dei biglietti della lotteria di cui diamo notizia più sotto. Al mattino si era svolta la maratona alla quale avevano partecipato molti sportivi e che è stata vinta da Massimiliano Bottaru.

Conclusione del mese di maggio.

E’ tradizione ogni anno concludere il mese di maggio, dedicato alla Beatissima Vergine, con una santa Messa presso la Madonnina della panoramica. Veramente la celebrazione si sarebbe dovuta fare il 31 maggio, ma poiché in quello stesso giorno si festeggiava la SS. Trinità, è stata rinviata al giorno dopo. I fedeli presenti erano circa duecento. L’Associazione Mariana, guidata da Teresa Fonnesu, cura questa manifestazione di fede. Ha provveduto alla pulizia del luogo eliminando le erbacce, ha cosparso di fiori i piedi dell’altare, ha ornato con festoni azzurri gli alberi intorno. Con l’aiuto del Comitato Classe ‘65, sempre disponibile, ha provveduto alle sedie per tutti. La Messa è stata presieduta da don Paolo Piras, assistente spirituale dell’Associazione Mariana e concelebrata da don Domenico e dal predicatore don Joseph. Questi, nell’omelia, ha parlato della visitazione della Beata Vergine Maria a sua cugina Elisabetta al sesto mese di gravidanza di Giovanni Battista. Maria era anche lei in attesa, forse da quindici giorni, di Gesù. Portando Gesù in casa di Zaccaria ed Elisabetta già porta lo Spirito Santo che fa dire ad Elisabetta rivolta a Maria: “Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! Beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto”. Dopo la Messa, cantata dal coro del Bambino Gesù, l’Associazione Mariana ha offerto un rinfresco servito dal Comitato Festeggiamenti. Il tutto è stato una bella manifestazione di fede ed un gioioso incontro di aggregazione.

COMUNICATO DEL VESCOVO:

La Conferenza Episcopale Sarda al completo, nel corso della riunione tenutasi a Cagliari nei giorni 23-24 febbraio 2015, presieduta da Monsignor Arrigo Miglio, Arcivescovo di Cagliari in merito al pericolo scorie radioattive ha manifestato le seguenti considerazioni “Non minore preoccupazione desta la ventilata ipotesi che la Sardegna possa diventare sul piano nazionale, un deposito di scorie radioattive. Oltre che una servitù insopportabile sotto il profilo ambientale, per la fragilità del sistema geologico e morfologico dell’isola, sarebbe un colpo mortale alla sua naturale e indispensabile economia agro-pastorale e turistica. La Regione ha già dato tanto in termini di servitù militari, senza averne avuto in cambio concreti e efficaci riscontri.

Sulla base di questa pubblica presa di posizione della CES a mezzo stampa, non esiste alcun ostacolo a dare un segno di partecipazione alla manifestazione in oggetto per il giorno 7 giugno, con il contemporaneo suono delle campane, per 3 minuti alle ore 11 del 7 giugno p.v.                                                  

+ Sebastiano Sanguinetti

 

Auguri ai novelli sposi Angelo e Manuela Maria, Augusto e Marta.

Auguri al nuovo Sindaco avv. Luca Montella, alla sua squadra vincente e a tutto il Consiglio Comunale per un buon servizio alla comunità.

Condoglianze ai familiari di Ada Santa Marta Rau che è tornata alla casa del Padre.

 

PREMI LOTTERIA S.S. TRINITÀ

 

01 TELEVISORE                            C 318

02 P.C. PORTATILE                       E 300

03 LAVATRICE                              A 283

04 TABLET 7” 3 G                          E 320

05 SMART 4,5                                 C 21

06 VAPORELLA                            W 213

07 PIATTO IN VETRO                   W 317

08 BORSA FREE                            C 293

09 BLACK DECKER (CARAFFA) A 211

10 OROLOGIO                               C 216

11 PESA PERSONE                        C 242

12 TOVAGLIA RETTANGOLARE A 185

13 CORNICE GRANDE                E 367

14 CORNICE PICCOLA                W 285

15 TOVAGLIA TONDA                A 80

16 PORTAFOGLIO                        C 305

17 MAGLETTA DONNA               W 313

18 PORTACHIAVI                         C 253

19 CENTROTAVOLA CERAMICA W 302

20 MAGIE TWIST                           A 226

21 MAGIE TWIST                           A 370

22 SET DI CERAMICA                  A 347

23 CESTINO SALVIETTE             W 327

24 SCATOLA PORTAOGGETTI C 101

25 CD VALERIO SCANU             A 263

Per informazioni Tel. 0789 738560 ore pasti.

 

Avvisi

Parrocchia Santa Maria Maddalena

 

1) Domenica 7 giugno

Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo.

* Ore 9,10: Ritiro Spirituale Eucaristico presso l’Istituto S. Vincenzo, curato dagli Adoratori Missionari dell’Unità: Lodi meditate, adorazione Comunitaria, S. Messa in parrocchia.

* Alle ore 11.00: suono delle campane per tre minuti come segno di partecipazione alla manifestazione sul pericolo delle scorie radioattive.

* Ore 18.00: S. Messa solenne interparrocchiale nella chiesa di S. Maria Maddalena e processione che porterà il Corpo Eucaristico di Cristo per le strade della città: V. Italia, V XX Settembre, V.Garibaldi, Piazza Umberto I°, V.Magnaghi, V. Balbo, V.Cairoli, V. Ilva, Piazza S. Maria Maddalena. Si raccomanda di addobbare le strade dove passeremo.

 

2) Lunedì 8 giugno

Memoria di fra Nicola da Gesturi.

Ore 16.00: all’Istituto S. Vincenzo: recita di fine anno.

 

3) Martedì 9 giugno

Ore 19.30: a Moneta: riunione per gli animatori dei campi scuola interparrocchiali.

Si cercano candidati.

 

4) Venerdì 12 giugno

Solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù.

Giornata di santificazione sacerdotale.

 

5) Sabato 13 giugno

Memoria del Cuore Immacolato della Beata Vergine Maria.

Alla fine della Messa delle ore 19.00 benedizione del pane di S. Antonio.

 

6) Domenica 21 giugno

Gita pellegrinaggio all’Isola di Santo Stefano. Per informazioni rivolgersi a Pierluigi Aversano.

 

Dal 6 al 14 settembre

Pellegrinaggio parrocchiale a Lourdes e Nevers. Per informazioni rivolgersi a Paolo Provenzano.

 

 

 

Avvisi

Parrocchia Agonia di N. S. G. C. – Moneta

 

1. Domenica 7 giugno

Corpus Domini.

La S. Messa interparrocchiale alle ore 18,00 nella chiesa di S. M. Maddalena seguirà la processione che del Corpus Domini.

Non ci sarà la S. Messa a Stagnali.

 

2. Martedì 9 giugno

Ore 19.30 – incontro degli educatori del campo scuola.

 

Il Bollettino è consultabile anche sul sito:

http://www.lamaddalenadontbeafraid.it

e sulla pagina facebook:

http://www.facebook.co/Parrocchiasantamariamaddalena.it

 
Copyright © 2017 parrocchia mariamaddalena. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.