Home Cappella Anime del Purgatorio

Cappella delle Anime del Purgatorio

 

Mappa-Anime-del-PurgatorioL’attuale altare di marmo (voluto da Maddalena Farese Susini, progettato da G. Deligia, realizzato dal marmista E. Pinna e consacrato nel 1964) sostituì quello risalente al 1819 quando nella chiesa, ormai terminata esternamente, alcuni privati intervennero per realizzare gli altari tutti fabbricati in pietra e fango, dipinti a calce e abbelliti con profili colorati a tinte vivaci: solo il tabernacolo era in marmo lavorato (uno di questi si trova oggi nel Museo Diocesano). Il quadro a olio rappresentante la Madonna che con l’Arcangelo Raffaele aiuta le anime del Purgatorio; il quadro è inserito in una cornice di legno dorato sormontata da un semplice fregio con triglifi, metope e nappine classiche nella tradizione maddalenina. In alto la corona di ottone forgiata da Battista Olivieri. Nella nicchia a sinistra la statua in legno di S. Giuseppe; nella nicchia a destra, la statua San Vincenzo de Paoli, patrono delle opere di carità dal 1885. La statua proviene dalla cappella, oggi distrutta, dell’Ospedale Militare: qui le suore vincenziane prestarono il loro servizio a partire dal 1899 e aprirono la strada alle loro consorelle che costruirono l’Istituto San Vincenzo. Sulla parete sinistra il quadro della Vergine con la Trinità, opera di alcuni a fra’ Antonio Cano. Altare-Anime-del-purgatorioQuesto dipinto era stato donato nel 1819 da Pietro Azara Bucheri, genero del comandante Agostino Millelire e sistemato in una cappella che egli si riprometteva di custodire e abbellire intitolandola a San Pietro, all’Assunta e alla Trinità.

Ma la dedica posta sotto la tela (propris expensibus pro se suisque fecit Petrus Azara) sembrò una affermazione di proprietà che i maddalenini non gradirono. Così il quadro fu rimosso e sistemato nella chiesetta della Trinità dove rimase a lungo. Restaurato dalla Soprintendenza, ha ora ripreso il suo posto nella chiesa alla quale era stato offerto.

Sul pilastro sinistro sono state risistemate, come nel passato, le reliquie della chiesa.

 

Nella successiva cappella della Madonna di Pompei (mosaico della Scuola Vaticana) si espone il Santissimo Sacramento: al lato del mosaico centrale le statue di Santa Teresa e di Padre Pio.         

 
Copyright © 2017 parrocchia mariamaddalena. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.