Home
PDF Stampa
Scritto da Administrator   

n° 50 del 16 Dicembre 2017

EDITORIALE

 IL SEMINARIO, CUORE DELLA DIOCESI

 Domenica 24 dicembre, vigilia di Natale, si celebra la Giornata del Seminario. Oggi la parola seminario indica anche un convegno, un seminario di studio, ma nel linguaggio ecclesiastico indica il luogo e la comunità dove si formano i futuri sacerdoti. L’istituzione del Seminario fu raccomandata dal concilio di Trento che aveva molto a cuore la preparazione dei futuri pastori della Chiesa, formati in comunità, come Cristo ha formato i suoi discepoli. Pio XI chiamava il Seminario: l“opera delle opere”. Il primo Seminario Minore della nostra diocesi è sorto a Castelsardo per le due diocesi unite di Ampurias (Castelsardo) e Civita (Olbia)  nel 1722. Per gli studi superiori di teologia si andava a Sassari o a Cagliari. Nel 1927, 90 anni fa,  papa Pio XI  riuniva i Seminari di Cagliari e Sassari e fondava il Seminario Maggiore di Cuglieri  per la formazione del clero di tutta la Sardegna. In quel Seminario, che poteva ospitare circa 300 seminaristi, ha studiato la maggior parte dei preti più anziani. Nel 1971 il Seminario Maggiore fu trasferito a Cagliari. Il Seminario Minore, da Castelsardo fu trasferito a Tempio nel 1917, cento anni fa, ed ebbe come rettore il maddalenino padre Salvatore Vico, che non era ancora sacerdote. Mons. Salvatore Capula, da giovane seminarista, frequentò quel Seminario. Nel 1968, quasi cinquanta anni fa, fu inaugurato a Tempio il nuovo Seminario che poteva accogliere 100 seminaristi. Fu ultimato grazie all’aiuto che venne da La Maddalena con la vendita dell’Isuleddu, da parte del Vescovo Mons. Giovanni Melis, contro il parere del Parroco. Nei primi anni i seminaristi erano circa 60, oggi sono appena tre. I seminaristi di oggi sono pochi ma più motivati. Una volta entravano in venti in prima media, anche per motivi di studio, e ne arrivavano al sacerdozio due. Oggi entrano in seminario già nelle scuole superiori, talvolta sono anche diplomati o addirittura laureati. Nei prossimi due anni prevediamo sei nuovi sacerdoti.

 Attualmente una parte del seminario diocesano è adibita a Istituto Euro-mediterraneo, una piccola Università Cattolica, con una bella biblioteca, aula magna, aule per lezioni, aula computer. Un’altra parte è utilizzata da organismi diocesani, e una è destinata ai seminaristi, col rettore don Rinaldo Alias e un animatore Mauro Caldaras. La comunità di La Maddalena, ha sempre sostenuto il Seminario. Lo dimostra anche il resoconto della Giornata pro Seminario dell’anno scorso che riportiamo di seguito. Mons. Albino Morera, chiamava il Seminario “cuore della diocesi”, e volle che la Giornata del Seminario si celebrasse nella domenica prima di Natale. È un invito a ricordare che il Cristo in ogni Messa rinasce nelle mani del sacerdote e ad offrire un dono natalizio ai seminaristi  per l’acquisto di libri, per il vitto o il riscaldamento. I seminaristi spesso provengono da famiglie povere che non possono pagare una retta. Le offerte della Giornata del Seminario servono per il loro sostentamento.

Nel 2016 da tutte le parrocchie della Diocesi sono stati raccolti nella questua pro Seminario €14.463,41, dalle parrocchie di S. Maria Maddalena e dell’Agonia di N.S.G.C. di Moneta sono stati raccolti in tutto € 2.555,00.

                              D.D.

RAGGI DI SOLE

 IL VINO MIGLIORE

 Un uomo e una donna si sposarono in tarda età e con grande loro gioia e sorpresa ebbero un figlio. Lo allevarono con tutto l’amore e la cura possibili e, pur essendo molto poveri, lo mandarono alla scuola di un saggio perché crescesse anche nello spirito. Tornato a casa, il ragazzo aveva un unico desiderio: sdebitarsi in qualche modo con i suoi genitori. «Che potrei mai fare» chiese loro «di realmente gradito per voi?». «La cosa più cara che abbiamo sei tu, figliolo» risposero i due anziani. «Se però vuoi proprio farci un regalo, procuraci un po’ di vino. Ne siamo golosi, e sono tanti anni che non ne beviamo un goccio….». Il ragazzo non aveva un soldo. Un giorno, mentre andava nel bosco a far legna, attinse con le mani l’acqua che precipitava da un’enorme cascata e ne bevve: gli parve avesse il sapore del vino più dolce e schietto. Ne riempì un orcio che aveva con sé e tornò in fretta a casa. «Ecco il mio regalo» disse ai genitori. «Un orcio di vino per voi». I genitori assaggiarono l’acqua e, pur non sentendo altro gusto che quello dell’acqua, gli sorrisero e lo ringraziarono molto. «La prossima settimana ve ne porterò un altro orcio» disse il figlio. E così fece per molte settimane di seguito. I due anziani stettero al gioco: bevevano l’acqua con grande entusiasmo ed erano felici di vedere la gioia fiorire sul volto del figlio. Avvenne così un fatto meraviglioso: i loro acciacchi scomparvero e le loro rughe si appianarono. Come se quell’acqua avesse qualcosa di miracoloso. È il miracolo del «grazie». Esistono persone che lavano, stirano, cucinano per altre persone per dieci, venti, trent’anni. Fanno loro compagnia, le curano, le amano giorno e notte. Eppure non si sono mai sentite dire «grazie». Dire “grazie” non é una questione di galateo. Significa dire ad una persona: «Toh, mi sono accorto che tu esisti».

Un bel «grazie» sincero, magari accompagnato da un sorriso, arricchisce il cuore di chi lo dona e riscalda il cuore di chi lo riceve.

Don Paolo Piras

 

I FATTI DELLA SETTIMANA

 

Consiglio Pastorale

Con le votazioni di sabato 9 e domenica 10 dicembre si è concluso l’iter per la formazione del nuovo consiglio pastorale parrocchiale, che prevedeva la votazione dei rappresentanti della comunità e di zona. Si ricorda che membri del consiglio pastorale sono già i sacerdoti della parrocchia e i superiori o superiore religiose presenti nella stessa.

Sono stati eletti rappresentanti della comunità: ANTONELLI Giovanni, DERIU Gianni, LECCI Domenico e NONNIS Mario.

Sono stati eletti rappresentanti di zona: Centro – Ospedale, PAOLA LOBRANO; Due Strade, LUCA IMPAGLIAZZO; Mongiardino – Domus, GIOVANNI DE LUCA; Padule, CARLO BELLOFATTO.

Sono stati scelti come rappresentanti di settore: Catechesi – ROBERTA ANDREOTTI; Carità: ANNA ROSA SCOTTO; Liturgia: ANTONIO PANZERA; Giovani: MIRIAM DERIU; Famiglia: GIANCARLO SANNA E MARIA MASCIA.

Sono stati eletti come rappresentanti dei gruppi ecclesiali: Cellule di evangelizzazione – AGNESE AZARA; Focolarini – NINO BALZANO; Gruppo Mariano/Rinnovamento nello Spirito/Volontariato Vincenziano – GIANNA MAMBERTI; Neocatecumenali – SIMONE SOTGIU; Padre Pio – GIANFRANCO IMPAGLIAZZO.

Si ringrazia la comunità per questo momento importante e della fiducia data a coloro che sono stati eletti e nominati membri del consiglio pastorale parrocchiale. Si fanno i migliori auguri ai nuovi membri e si prega per loro affinché possano ben rappresentare la parrocchia e portare le esigenze e le problematiche della nostra comunità e svolgere un servizio orientato AD MAIOREM DEI GLORIAM!                                 Don Davide Mela

 

Grazie al Comune. Grazie per le aiuole fiorite sistemate in piazza di chiesa con intelligenza in modo che le macchine, girando per Via Ilva, non le rovinino continuamente come l’anno scorso. Grazie per aver illuminato il sagrato della chiesa, da dove dovrebbe partire la luce del Natale. Grazie al responsabile del decoro urbano. Ma il grazie più grande va al Sindaco, alla Giunta e a tutto il Consiglio comunale per aver stanziato 83.000 euro per l‘edilizia di culto. Specialmente nella chiesa di Santa Maria Maddalena c’è bisogno di eliminare le macchie di umidità, cambiare le finestre, riparare il tetto, imbiancare l’interno che mostra diverse sfumature di colore, imbiancare l’esterno. Il Comune ha dimostrato sensibilità per la principale chiesa dell’Isola, che custodisce e racconta la storia di tutta la comunità isolana. Ancora oggi, molti maddalenini fanno riferimento a questa chiesa nei momenti forti, belli e tristi, della vita. Per non parlare dei moltissimi turisti che vengono a visitarla. Fa piacere constatare che non solo la maggioranza ma anche la minoranza del Consiglio comunale è stata favorevole allo stanziamento. Era giusto che nel 250° anniversario della comunità isolana si prestasse attenzione anche alla chiesa monumento storico della Città. Non è però favoritismo perché una legge regionale stabilisce che il 10% della Bucalossi, cioè degli oneri di urbanizzazione di ogni anno, sia riservato all’edilizia per il culto. Da una decina d’anni non arrivavano contributi per le chiese dell’Isola. Veramente tre anni fa, il Comune stanziò una somma simile, concordando con l’Ufficio Beni Culturali della diocesi, sia il posizionamento delle statue dei quattro evangelisti sia i lavori di risanamento della chiesa. Poi, per difficoltà burocratiche, tutto è rimasto sulla carta. Qualcuno ha detto: “Speriamo che questa sia la volta buona”. È proprio la volta buona, perché l’80% del finanziamento è stato già accreditato dopo che l’Ufficio dei Beni Culturali della Diocesi ha presentato i progetti pronti da tre anni. Anche la Diocesi apprezza la sensibilità del Comune e ringrazia. Prende l’avvio una buona pratica.   D.D.

 

Cuore grande e generoso!

Il sabato 2 dicembre si svolta, ormai consueta nella nostra Isola, la Colletta Alimentare. Quest’anno sono state raccolte 4505 kg di vari generi alimentari, bellissimo risultato che supera di 218 kg la raccolta dell’anno scorso! Per un’altra volta è stata confermata la sensibilità verso i più bisognosi e la generosità che contraddistingue la nostra comunità.  GRAZIE DI CUORE A TUTTI!!!! Prima di tutto ai volontari che hanno reso possibile lo svolgimento di questa giornata, sono quasi 40 persone tra giovani e adulti che si sono messi a disposizione (sfidando pure il tempo poco clemente nei negozi dove era necessario stare all’aperto). Grazie alle Caritas e al Volontariato Vincenziano per organizzazione. Grazie a tutti quelli che hanno sostenuto la nobile causa: Panificio Benatti e supermercati Dettori via Principe Amedeo e Padule, Conad, Top Market, Pam di via Balbo e Cala Chiesa, Comiti Maria e via Terralugiana, Nonna Isa, Ld Santina Market, Miro Battaglia, Sa buttega e Loverci Peppino. Grazie a tutte le persone che hanno contribuito con grande generosità a questa raccolta. Il ricavato è stato diviso tra le Caritas parrocchiali di Santa Maria Maddalena, Moneta e il volontariato Vincenziano e sarà a disposizione delle famiglie bisognose e garantirà loro più serene le feste natalizie.                                              Don Andrea

 

Museo Diocesano. Durante questo periodo natalizio e fino a lunedì 8 gennaio incluso il Museo Diocesano “La Maddalena” è aperto alle visite guidate dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00 dal lunedì al sabato, con possibilità di apertura anche in orari diversi e la domenica.

In occasione delle festività natalizie il nostro museo ha stipulato con l’antico monastero benedettino di San Pietro di Sorres, a Borutta in provincia di Sassari, una convenzione straordinaria che ha permesso l’allestimento di una piccola mostra mercato di prodotti artigianali provenienti dal monastero sardo e da altri monasteri della penisola. Al museo sono inoltre disponibili libri sulla nostra Patrona e su alcuni protagonisti della cultura sarda da Grazia Deledda ad Emilio Lussu, oltre a numerose pubblicazioni sulla storia della Sardegna e la sua Chiesa, con particolare riguardo verso gli ordini religiosi e personalità come padre Manzella e don Enea Selis.

Per informazioni e prenotazioni ci si può rivolgere al numero 349 1534391 o scrivere all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

 

Calcio CSI

L’ottava giornata del campionato di calcio del Centro Sportivo Italiano – Comitato Gallura Anglona di Tempio Pausania si è svolta il giorno 9 dicembre con i seguenti risultati: la squadra del Santo Stefano della Parrocchia di Santa Maria Maddalena ha conquistato la prima vittoria per sei reti a zero con la squadra Codaruina, mentre il Real Moneta della Parrocchia di Moneta ha perso l’incontro a Santa Teresa per quattro reti ad una.

A seguito dei predetti risultati il Santo Stefano con quattro punti in classifica (una vittoria, un pareggio e cinque sconfitte) ricopre l’ultimo posto in solitario mentre il Real Moneta con otto punti (due vittorie, due pareggi e tre sconfitte) ricopre il settimo posto in classifica.

La nona giornata è fissata in calendario per il giorno 16 dicembre e vedrà impegnato il Santo Stefano ad Aggius con la squadra prima in classifica Valle della Luna alle ore 15,00, mentre il Real Moneta, sempre alle ore 15,00 giocherà al campo Delfino con la squadra Sporting di Erula.

Tore D’Apice

 

■ Auguri ai neobattezzati Chiara, Michelle, Nicholas, Irene e Gaia.

 

Condoglianze ai familiari di Giuseppina nota Pina Frassetto ved. Macciocu che è tornata alla casa del Padre celeste.

 

 

Avvisi

Parrocchia Santa Maria Maddalena

 

1) Domenica 17 dicembre

* Ore 11.00: Benedizione del Bambinello.

* Ore 17.00: al Bambino Gesù, fino a domenica 24 dicembre: Novena di Natale (in italiano).

* Ore 17,30: recita del Rosario e S. Messa.

* Ore 18.30: fino a sabato 23 dicembre: Novena di Natale (in latino).

* Ore 17,15: a Moneta sala conferenze: incontro delle famiglie con don Valerio Baresi, salesiano, sul tema: “Io accolgo te”.

* In biblioteca vendita di beneficenza per le Missioni.

 

2) Lunedì 18 dicembre

* Ore 19,15 in biblioteca: riunione del nuovo Consiglio Pastorale Parrocchiale.

* Da oggi confessione e Comunione ai malati.

 

3) Martedì 19 dicembre

* Ore 9,30: rappresentazione natalizia delle scuole elementari di Via Carducci.

* Ore 19.15: Concerto natalizio del coro Voci nel blues.

 

4) Giovedì 21 dicembre

* Ore 9,30: rappresentazione natalizia delle scuole elementari di Moneta.

* Inizia il triduo per il Seminario.

 

5) Venerdì 22 dicembre

* Ore 18.00 nella chiesa di Santa Maria Maddalena: confessioni con più sacerdoti disponibili.

 

6) Domenica 24 dicembre

* Giornata del Seminario, sarà presente il rettore don Rinaldo Alias, anche come confessore straordinario.

* Ore 17.30 in parrocchia: Novena di Natale (ultimo giorno).

* Ore 18.00: Messa vespertina nella vigilia.

* Ore 23,15: Veglia di Natale e Messa della notte.

7) Lunedì 25 dicembre

* Natale del Signore.

* Le S. Messe come la domenica.

 

* Prossimamente inizierà un corso di formazione liturgica per lettori nella Messa. Chi è interessato dia il suo nominativo in segreteria.

 

    Avvisi

Parrocchia Agonia di N.S.G.C. – Moneta

 

1. Sabato 16 dicembre

Inizia la Novena di Natale.

 

2. Sabato 16 e domenica 17 dicembre mercatino natalizio della Caritas e del Gruppo Missionario di Moneta nel salone dell'Oasi Serena e nella biblioteca parrocchiale di S. Maria Maddalena.

 

3. Domenica 17 dicembre ore 16.30 – novena di Natale.

Ore 17.15 secondo incontro delle famiglie con don Valerio Baresi, salesiano, con il tema: “Io accolgo te”.

 

4. Dal lunedì alla domenica la Novena di Natale alle ore 17.15 e la S. Messa a seguire.

 

5. Dal lunedì la visita agli ammalati.

 

6. Domenica 24. Dicembre di mattina le S.Messe come ogni domenica.

Ore 17.15 ultimo giorno della Novena di Natale.

Ore 23.30 – veglia di Natale preparata dal Coro S. Giovanni Paolo II e Gruppo Teatrale del nostro Oratorio.

Ore 24.00 - S. Messa del Natale del Signore.

 

7. Lunedì 25 dicembre Natale del Signore - Sante Messe come ogni domenica.

 

8. Martedì 26 dicembre Santo Stefano Ore 17.30 – Santa Messa.

 

9. Orario delle confessioni: 

Mercoledì 20 dicembre ore 16.00 – 17.00.

Giovedì 21 dicembre ore 16.00 – 17.00 e dopo la Novena con la disponibilità di altri sacerdoti.

Venerdì 22 dicembre ore 16.00 – 17.00.

Sabato 23 dicembre ore 9.30 – 11.30; 16.00 – 17.00

 
Copyright © 2018 parrocchia mariamaddalena. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

LOGO-250-ANNI-PARROCCHIA

pulsante facebook

lamaddalenadontbeafraid